Alzheimer, individuato il punto esatto nel cervello dove ha inizio la malattia

loading...

Alzheimer-2-500x438

Proprio nella giornata di ieri, un gruppo di ricercatori ha annunciato di aver individuato il punto esatto, nel cervello, dove di sviluppa l’Alzheimer! Gli esperti riferiscono che si tratta di una regione critica, ma piuttosto vulnerabile del cervello, il “locus coeruleus“, una zona che subisce dei danni ancor prima che il paziente affetto dalla malattia ne dimostri i primi sintomi. IlLocus Coerulus si trova nella base del tronco cerebrale ed è molto importante per la funzione cognitiva. Nei pazienti affetti da demenza, questa zona viene danneggiata già intorno ai 20 anni, secondo gli esperti californiani. La scoperta, pubblicata sulla rivista Trends in Cognitive Sciences, p0otrebbe aiutare i medici a sviluppare nuovi metodi per scongiurare il morbo di Alzheimer.

Il Locus Coerulus è una piccola parte (nella foto individuata con la colorazione blu) situata, come detto, nel tronco cerebrale che rilascia noradrenalina, una sostanza chimica responsabile della regolazione della frequenza cardiaca, dell’attenzione, della memoria e della cognizione. Ma, essendo situata in una zona molto vicina al cervello, è altresì suscettibile agli effetti di tossine e infezioni. Gli scienziati hanno scoperto che il Locus Coerulus è la prima parte del cervello in cui si registrano accumuli di tau, una proteina che si forma in maniera lenta tramite grovigli pensati come responsabili diretti della formazione dell’Alzheimer. Questa scoperta è molto importante perché permetterà ai ricercatori di tutto il mondo di studiare le fasi iniziali della malattia di Alzheimer e di esplorare a fondo quello che è il motivo per cui alcune parti del cervello sono più vulnerabili ai danni rispetto ad altre, ciò contribuirà allo sviluppo di nuovi trattamenti.
http://scienzenotizie.it/

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *