Zika, primo caso di donna incinta in Italia: “Mio figlio mai nato per colpa del virus”

loading...

qcozb24e„Sofia, 26 anni, è la prima italiana incinta che ha contratto il virus Zika. Ha raccontato la sua drammatica vicenda a Repubblica“

Sofia, 26 anni, è la prima vittima italiana del virus Zika. Il suo bimbo sarebbe dovuto nascere il giorno dell’Immacolata, a Verona. “Non ne ha avuto il tempo: Zika è stato più veloce “, ha raccontato la donna a Repubblica.
Era il 2012 quando ha deciso di lasciare il Veneto per trasferirsi a Natal, in Brasile. Studiava biologia. E a marzo ha scoperto di essere incinta. L’inizio di gravidanza è stato normale, finché “non sono arrivate quelle bolle”.

“Una mattina me le sono trovate su tutto il corpo. Sotto i piedi, sotto le mani. Per due giorni non sono riuscita a dormire per il prurito. Poi, i dolori alle ossa. La febbre altissima. Ero all’inizio del terzo mese, mi sono spaventata “.
Il nome Zika Sofia non l’aveva mai sentito. Decide però di tornare in Italia dove i medici le fanno capire che sarebbe stato meglio abortire, anche se era ormai al settimo mese.

“Sono stata indotta al parto il 15 ottobre, in una clinica di Lubiana, dove mi avevano consigliato di rivolgermi. Il suo cuore non batteva più. Ho solo queste impronte del piede e della mano che mi ricordano mio figlio. I suoi tessuti li ho donati ricerca: un mese più tardi mi hanno mandato risultati dell’autopsia. Nel suo cervello hanno trovato, per la prima volta in Europa, il virus Zika.”
http://www.today.it/

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *