Il “sindacalista” marocchino degli immigrati spacciatori protesta per un arresto

loading...

1455117005-bolognina1

Il marocchino arrestato dalla polizia ha avuto il coraggio di protestare con gli agenti che gli mettevano le manette: “Voi dovreste stare davanti alle scuole, non qui. A metterci i bastoni tra le ruote”
Una sorta di “sindacalista” degli immigrati che si dedicano allo spaccio di droghe a Venezia.

È questo il ruolo che ha ricoperto un marocchino di 35 anni, che quando è stato arrestato dalla polizia ha avanzato assurde proteste contro le forze dell’ordine. Ha difeso la categoria degli spacciatori, affermando che “la polizia dovrebbe stare davanti alle scuole, non qui a metterci a bastoni tra le ruote”.
Come nemmeno il miglior capo della Cgil saprebbe fare, il marocchino ha avuto il coraggio di difendere la categoria degli spacciatori. Invitando la polizia a guardare altrove. Il 35 era stato in passato arrestato in un edificio con sostanze stupefacenti, e per questo aveva ricevuto dall’autorità giudiziaria un decreto di allontanamento dal territorio comunale. Ma lui se n’è fregato. E infatti sabato è stato arrestato di nuovo nel capoluogo veneto. Quando i poliziotti lo hanno fermato, scrive Venezia Today, riportando le parole del comandante della polizia municipale, Marco Agostini, “ha avuto il coraggio di lamentarsi. Noi sul campo ci siamo e ci saremo sempre più”.

Nonostante le pretese del “sindacalista degli spacciatori” immigrati.
http://www.ilgiornale.it/

 

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *