L’era della superiorità militare USA si è conclusa

loading...

pez62f25

Secondo il Washington Post,la superiorità militare degli Stati Uniti rispetto agli altri paesi sarà presto solo un ricordo, in quanto il loro principale punto di forza – una potente flotta di portaerei – ha perso il suo precedente significato.

Secondo il rapporto pubblicato lunedì dal Center for a New American Security, le operazioni degli USA all’estero sono ad un punto cruciale. Se prima non c’era nulla che si poteva paragonare alle portaerei degli Stati Uniti, ora la situazione è radicalmente cambiata. «L’importante ammodernamento degli armamenti condotto negli ultimi anni da paesi come la Cina, l’Iran e la Russia, ha eliminato il vantaggio militare degli USA» sottolinea la pubblicazione.

Nel Mar Baltico la Russia ha creato complesso sistema di difesa aerea e costiera. Il comando della NATO ha avvertito il pericolo dei missili russi nel perimetro siriano, e Mosca ha già testato dei missili avanzati terra-aria, la cui efficacia esperti è riconosciuta all’unanimità dagli esperti.

La Cina, a sua volta, ha creato un sistema integrato, che comprende anche nuovi missili terra-aria, missili cruise anti-nave, sottomarini, incrociatori e aerei. La Cina ha creato un complesso di protezione contro le minacce dal mare e in grado di tenere il nemico ad una distanza sufficiente dai territori strategicamente importanti.

Mentre gli altri paesi si concentrano sulla creazione di sistemi complessi con le nuove tecnologie, come veicoli aerei senza equipaggio, missili avanzati e caccia di nuova generazione, gli Stati Uniti agiscono per inerzia e commettono un grosso errore. L’America ha perso il suo principale vantaggio: la capacità di controllare senza ostacoli grandi spazi. Se il prossimo anno il Pentagono non riconsiderare la propria strategia, le forze armate americane rischiano di non tenere il passo con le ultime armi della Russia e della Cina, e di dimenticare per sempre la superiorità militare.

http://it.sputniknews.com/

 

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *