Luxuria scatenata: “Fondiamo un partito arcobaleno e lo mettiamo in quel posto a tutti”

loading...

1456396531211La scena politica e l’opinione pubblica italiana sono ancora concentrati sulla legge riguardante le unioni civili. Tra le più attente al tema, senza dubbio, Vladimir Luxuria, parte in causa nella faccenda e pronta a fondare un nuovo partito se le operazioni parlamentari non dovessero soddisfare la comunità gay: “Sono talmente stufa di dover dipendere dai partiti che dico che dovremmo fondarlo noi un partito arcobaleno e questa volta in quel posto glielo mettiamo noi. 

 

Il partito arcobaleno si fonderebbe sull’uguaglianza, si batterebbe per i diritti civili, per l’educazione sessuale nelle scuole, contro l’omofobia. Io la lancio come provocazione, ma secondo me tra gay, lesbiche, trans, parenti e amici siamo più degli elettori di Alfano”. 

 

Non mancano le accuse al Movimento Cinque Stelle, che con la retromarcia in senato ha fermato il Ddl Cirinnà: “Mi ha molto delusa. In Italia c’era un’emergenza democratica legata ad una lacuna sui diritti civili che durava da trent’anni e loro hanno trovato la scusa della regola del supercanguro per non votarla, dopo che venti minuti prima avevano dato il loro consenso. Per fortuna ora i sondaggi li vedono in calo. L’incoerenza dev’essere punita. L’anno scorso mi ricordo Airola che è venuto al Gay Village promettendo un sacco di cose, poi in venti minuti hanno cambiato idea. Penosi”

http://www.liberoquotidiano.it/sezioni/1/home


Seguici su Facebook alla Ns. pagina: QUI SI FA L'ITALIA
dove saranno redatte le novità e gli aggiornamenti di questo Blog



E' gradito un Mi Piace e Condividi....grazie

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *