Ciclone Golia alla riscossa, Italia travolta dal maltempo

loading...

cicloneSi aggrava sempre di più la previsione del maltempo previsto per i prossimi giorni (27-28-29 febbraio). Il ciclone ‘Golia’ raggiungerà la Penisola portando un intenso peggioramento un po’ ovunque. E’ il quadro tracciato dagli esperti del sito ilmeteo.it.

Una bassa pressione proveniente dal Nordatlantico, scenderà di latitudine fino a raggiungere la Francia e quindi la Spagna. Una volta raggiunta la Spagna, la bassa pressione richiamerà dall’Africa intensi venti sciroccali su tutti i nostri bacini, venti che – spiegano gli esperti – causeranno un importante peggioramento del tempo ad iniziare dal Nordovest. Nel corso di domenica 28 si formerà altresì una bassa pressione che si sposterà, per ora in maniera imprevedibile, dal Mar Tirreno e quello Ligure. Sarà il cuore del cuore del ciclone Golia.

Queste, nel dettaglio, le previsioni degli esperti:

SABATO POMERIGGIO/SERA – Tempo in forte peggioramento su Liguria, Piemonte ed Emilia occidentale con piogge intense e locali nubifragi lampo, piogge in diffusione anche sul resto del Nord. Temporali mattutini anche su coste della Toscana e Sardegna occidentale. Neve molto abbondante sulle Alpi occidentali sopra i 400/700 metri.

DOMENICA – E’ maltempo su tutto il Nord e il Centro e Campania. Precipitazioni abbondanti su molte regioni del Nord, Toscana, Lazio, Umbria, Sardegna, Campania in serata, anche con temporali forti e continui sulle coste della Toscana e Lazio, anche a Roma. Neve molto copiosa sull’arco alpino sopra i 700/800 metri al Nordovest, dai 1200 metri al Nordest, 1500 metri delle Prealpi orientali. Neve in Appennino tra 1400 e 1800 metri.

VENTI – Forti di Scirocco e Libeccio su gran parte dei bacini. Anche di Burrasca in Adriatico e alto Tirreno con conseguenti intense mareggiate.

 

 

http://www.italiaora.net/

 


Seguici su Facebook alla Ns. pagina: QUI SI FA L'ITALIA
dove saranno redatte le novità e gli aggiornamenti di questo Blog



E' gradito un Mi Piace e Condividi....grazie

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *