Inseguimento in A28, sfondano la barriera: presi 3 moldavi, agenti sparano

loading...

Tre moldavi sono stati arrestati dopo un lungo inseguimento dalla squadra volante di Pordenone, una violenta colluttazione con le forze dell’ordine e alcuni spari in aria di queste ultime. Intercettati poco prima dell’alba su un’auto rubata, hanno imboccato l’A28  e sfondato la barriera autostradale di Portogruaro nel tentativo di sfuggire alla cattura. In supporto alla volante sono intervenute anche pattuglie della Polstrada e dei Carabinieri.

Il casello di Portogruaro era stato bloccato dalla Polstrada di Noventa di Piave. Abbandonata l’auto, i ladri hanno cercato riparo in un cantiere, ma poi sono stati poi bloccati.

L’inseguimento lungo l’autostrada A28 è scattato intorno alle ore 4.30. All’altezza di Pordenone è stata segnalata la presenza di una vettura rubata poco prima in città. La Squadra Volante della Questura ha iniziato l’inseguimento mentre la Polizia Stradale provvedeva alla chiusura del casello di Portogruaro. Nonostante le sbarre abbassate, i tre stranieri hanno forzato il casello ma la vettura ha rimediato gravi danni e i malviventi l’hanno abbandonata poco dopo, proseguendo la fuga a piedi, dentro un ricovero di mezzi per la manutenzione autostradale. In zona sono state fatte affluire anche due auto del Nucleo radiomobile dei Carabinieri. I quattro equipaggi delle forze dell’ordine hanno accerchiato l’area ma i tre moldavi non si sono dati per vinti e ne è nata una colluttazione, tanto che Polizia e Carabinieri sarebbero stati costretti a sparare alcuni colpi di pistola in aria per convincere i fuggitivi ad arrendersi. Del caso si sta occupando la Procura di Pordenone.

Fonte: Il Gazzettino

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...