Sondaggio choc sugli islamici: “Uno su tre non vuole integrarsi”

loading...

Sono dati drammatici quelli pubblicati oggi dal Quotidiano Nazionale.

Un islamico su tre non solo non è integrato, ma non ha nemmeno alcuna intenzione di farlo. L’inchiesta sui musulmani d’Italia, pubblicata oggi e realizzata sulla base di un sondaggio esclusivo Ipr Marketing, svela un’inquietante verità: agli islamici non piace l’Italia, si sentono poco legati agli italiani e non ammettono nozze con i cristiani. “E secondo il Pd la priorità dovrebbe essere regalare la cittadinanza a tutti? – commenta il leader della Lega Nord, Matteo Salvini – la cittadinanza non si regala”.

Il sondaggio di Qn è la prova netta che lo ius soli non risolve i problemi. Anzi, li crea. Numeri alla mano viene, infatti, fuori che il 60% dei musulmani, che risiedono regolarmente nel nostro Paese, non si ritiene “ambientato” e che uno su tre non ha alcuna intenzione di integrarsi e, per questo, rifiuta categoricamente la nostra cultura e il nostro stile di vita. “Gli over 54 sono oltranzisti, conservatori e non hanno intenzione di integrarsi – spiega il sondaggio di Ipr Marketing – nei più giovani, invece, la spinta verso l’Italia è un po’ diversa: circa la metà si sente integrata (45%) e l’altra metà si divide tra chi vuole integrarsi (ma non ci riesce) e chi proprio non vuole”. Questo fa a pezzi la vulgata della sinistra secondo cui basta un pezzo di carta (nella fattispecie la cittadinanza italiana) per far sentire un immigrato italiano. Il punto è che loro stessi non si sentono italiani né sono disposti a fare alcunché per provare a sentirsi tali.

“L’indagine conferma i limiti del processo di integrazione in Italia”, commenta il presidente della Commissione lavoro del Senato Maurizio Sacconi secondo cui il raggiungimento della cittadinanza “non dovrebbe mai dipendere da un automatismo, nascita o maggiore età che sia”, ma “conseguire sempre ad un percorso volitivo fatto di prove ripetute”. Anche per Salvini il sondaggio di Ipr Marketing è la pietra tombale dello ius soli. “La cittadinanza non si regala”, spiega il leader del Carroccio. “Questo è il risultato delle deliranti e ideologiche politiche del Pd sull’immigrazione – fa eco Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia – porte aperte a tutti, nessuna integrazione e cittadinanza regalata con lo ius soli”.

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *