Un bimbo chiama il 112 per cercare la sua mamma in Paradiso. Quello che fa il poliziotto, commuove tutto il mondo

loading...

Jerry è un bambino di 5 anni, a cui la vita ha presentato il suo volto più duro: ha perso la mamma.
La donna, malata, fu ricoverata d’urgenza in ospedale e, purtroppo, non ha fatto più ritorno a casa.

Il papà ha tentato di spiegare al piccolo Jerry l’accaduto, dicendogli che la mamma era in Paradiso. Il bimbo però non riusciva a spiegarsi come mai, ogni tanto, la mamma non tornasse a trovarlo. Così, un giorno, decide di chiamare la polizia per chiedere aiuto.

Dall’altra parte del telefono, l’agente scelto Tommy, in un primo momento pensa ad uno scherzo, poi capisce che Jerry sta realmente chiedendo aiuto.

Confuso, ma pronto nel consiglio, suggerisce al piccolo di prendere dei palloncini rossi, legare ad essi dei messaggi e lasciarli volare in cielo.

Quei palloncini sarebbero arrivati alla sua mamma che avrebbe sicuramente letto e risposto.
Prontamente Il bambino segue il consiglio.

I giorni passano e non ricevendo risposta, Jerry decide di chiamare ancora il comando.

Tommy gli risponde di non demordere, perché sicuramente la sua mamma avrebbe risposto. Intanto, insieme ai colleghi, pensa come dare una mano al piccolo orfano.

Qualche giorno dopo alcuni colleghi portano a Jerry una bella scorta di palloncini rossi.

Tommy spiega al bimbo che, in Paradiso, a volte, non si riesce a rispondere subito, ma sicuramente la mamma avrebbe letto anche i nuovi messaggi nei palloncini.

L’agente Tommy, per sapere qualcosa in più sul bambino, si reca a scuola a parlare con la maestra.

Così, in accordo con l’insegnante e con il papà del piccolo Jerry, prepara un messaggio firmato dalla mamma. Uno scritto semplice e le parole finali sono ” ti amo sempre firmato mamma! ”

Insieme al messaggio Jerry ha ricevuto un giocattolo che desiderava da tempo. Tutto da parte della sua mamma!

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *