Veronica Panarello non potrà più vedere il figlio: il fratellino di Loris affidato al padre

loading...

Un’altra “pena” da scontare dopo quella che l’ha portata in carcere per aver ucciso il piccolo Loris. Il figlio di Veronica Panarello e di Davide Stival, il fratellino di Loris, sarà affidato esclusivamente al padre. La decisione è stata presa dal Tribunale di Ragusa.

La madre del bimbo, infatti, non è stata ritenuta “idonea alle cure”: nell’ambito della separazione dall’ex marito Davide Stival, il tribunale sottolinea che questo provvedimento è arrivato in relazione alla sostanziale inidoneità dimostrata dalla Panarello nella cura e nell’educazione dei figli. Inoltre la Panarello non sarà aggiornata in futuro sulla crescita e sull’evoluzione del figlio. Il provvedimento assunto dal tribunale di Ragusa di fatto rispetta anche quanto deciso dal tribunale dei minorenni di Catania che aveva limitato la potestà genitoriale della stessa Panarello. Dunque Veronica non potrà più crescere il figlio.

L’omicidio del piccolo Loris Stival risale al 2014. La giovane mamma di Santa Croce Camerina denunciò la scomparsa del figlio Loris, otto anni, la mattina del 29 novembre. Il bimbo venne cercato senza sosta su tutto il territorio, fino a quando, per caso, un cacciatore di passaggio non si imbatté nel corpicino, avvistato in un canalone nei pressi del Mulino Vecchio, a circa quattro chilometri dalla scuola “Falcone e Borsellino” che il bambino frequentava. L’autopsia rivelò che il piccolo era stato ucciso mediante strangolamento con un fascetta da elettricista. Veronica Panarello è stata condannata a 30 anni di reclusione nel processo di primo grado. today.it

Potrebbero interessarti anche...

loading...