Soffre di un grave melanoma cutaneo: le impiantano quattro “palloni” sul viso per curarla. Foto

loading...

Xiao Yan è affetta dal cosiddetto nevo melanocitico congenito: sul suo viso campeggia un’enorme macchia nera, che potrebbe ingrandirsi irrimediabilmente. Ora si sta sottoponendo a questo particolare trattamento, coi medici che le hanno promesso “un nuovo volto”.

Xiao Yan, cinese di 23 anni, è nata con un melanoma cutaneo di dimensioni giganti sul volto. Al di là dell’aspetto estetico, negli ultimi tempi la situazione è peggiorata tanto da far temere per la vita della giovane. Tanto che la ragazza è stata sottoposta ad un trattamento specialista che ha comportato il distacco della sua pelle su una sorta di impianti cutanei simili a delle uova. Come scrive il Daily Mail, Xiao soffre del cosiddetto nevo melanocitico congenito: si tratta di una lesione cutanea pigmentata, costituita da melanociti, che nell’età adulta raggiunge un diametro rispettivamente di oltre 20 o 40 cm e si associa a un rischio elevato di trasformazione maligna. L’unico modo per evitare ciò è la crescita di nuovi tessuti cutanei. La 23enne è stata operata al Ninth People’s Hospital di Shanghai, nella Cina orientale; un intervento ritenuto cruciale dopo che il melanoma aveva iniziato ad ingrandirsi lo scorso marzo ei medici hanno avvertito della potenziale crescita delle cellule tumorali. I medici hanno promesso alla ragazza un “nuovo volto” alla fine del processo.

“Nonostante questa enorme macchia nera sul mio viso, ho vissuto una bella infanzia; giocando con i miei amici, ero spensierata” ha detto Xiao. “Ma crescendo, il fatto che fossi diversa è diventato sempre più eloquente”. La madre, Yang Xiua, ha ammesso di dover “pregare” gli abitanti del villaggio di Longjing, nella provincia del Guizhou, di smettere di prendere in giro sua figlia, che è diventata “lo zimbello di tutti per le ragioni sbagliate”. Seguendo le raccomandazioni dei medici l’anno scorso, la famiglia di Xiao è riuscita raccogliere il corrispettivo di oltre 12mila euro per la prima fase delle cure a Shanghai, cominciate poi a ottobre. I dottori hanno impiantato delle protesi simili a palloncini sul suo viso e ora stanno iniettando un soluzione salina nei dispositivi due volte a settimana. Xiao ha detto: “Durante il primo mese di trattamento, il mio viso mi ha fatto molto male. Avevo quasi voglia di sbattere la faccia contro un muro”. fanpage.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...