Voto di scambio a Casavatore, il ministro Orlando non ha dubbi: “Il comune va sciolto”

loading...

orlando

 

“Il comune di Casavatore va sciolto”. E’ il pensiero del ministro della giustizia Andrea Orlando, in visita giovedì a Napoli, sull’inchiesta sul voto di scambio in occasione delle comunali 2015 nel comune partenopeo. “Mi pare che ci siano tutte le evidenze – ha aggiunto Orlando – in base alle quali affermare che il condizionamento è stato addirittura in grado di determinare il voto”. “L’inchiesta di per sé denota un insieme di contatti che non credo possa portare a un indirizzo diverso dallo scioglimento”. Per Orlando il caso Casavatore, “conferma che c’è un problema gigantesco di capacità delle forze politiche di rendersi impermeabili alle infiltrazioni criminali”.

 

“Visto il quadro emerso dall’inchiesta della Dda di Napoli, al fine di tutelare gli iscritti al circolo cittadino e l’intero partito, la segreteria regionale, sentito il parere della Commissione regionale di garanzia, ha provveduto a nominare l’onorevole Massimiliano Manfredi in qualità di commissario del circolo cittadino di Casavatore”. Così il segretario regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione. “Se confermate, le accuse nei confronti degli indagati metterebbero in luce uno scenario inquietante – aggiunge Tartaglione – Per ristabilire un quadro di piena legalità occorrono, dunque, decisioni perentorie, che vadano oltre l’autosospensione da parte del candidato sindaco coinvolto nell’inchiesta”.

http://www.retenews24.it/

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *