Stare in guardia dai prodotti che promettono dimagrimenti miracolosi CONDIVIDI SU FAC

loading...

“Quest’anno ho intenzione di dimagrire”. Se vi siete fatti questa promessa a inizio anno, dovreste sapere che molti dei miracolosi alimenti e integratori per dimagrire non saranno mai all’altezza delle vostre aspettative. Infatti è molto probabile che possano fallire clamorosamente, o anche peggio, causare gravi problemi di salute.

Centinaia di prodotti vengono spacciati per integratori alimentari. In realtà, contengono principi attivi “nascosti”, ovvero sostanze che rendono un determinato farmaco efficace contro una determinata patologia e che dev’essere venduto solo su prescrizione medica. Queste sostanze non sono sicure a meno che non vengano usate per trattare una particolare patologia, e sono state persino tolte dal mercato in alcuni paesi. Lo stesso discorso vale per quelle sostanze che non sono state analizzate o testate in modo corretto sull’uomo.

  1. Sono una truffa, che spinge a spendere molti soldi, a volte quando non ce lo si può permettere.
  2. Tra i loro ingredienti sono presenti sostanze chimiche che non sono state approvate dal Ministero della Salute e che, nel peggiore dei casi, possono portare alla morte.

In quest’ultimo caso, la stragrande maggioranza contiene sibutramina, una sostanza vietata dal mercato perché causa ictus e problemi cardiaci.

I cosiddetti prodotti che riducono le misure

Questi sono noti per la promessa di accelerare il metabolismo cellulare e ridurre i grassi circoscritti stimolando la circolazione sanguigna, fermando il rilassamento della pelle e rallentando i processi infiammatori.

Tuttavia, i composti attivi presenti in questi gel si possono facilmente trovare in alcuni alimenti, come la calendula, la caffeina e i tè in generale, e in realtà non favoriscono il dimagrimento.

Gel e creme possono essere un aiuto quando si è già magri o si ha il metabolismo accelerato. I pazienti giovani, senza problemi localizzati di grasso o di sovrappeso, possono consumarli preventivamente, per esempio per i massaggi linfatici. I principi attivi presenti in un gel che riduce le misure non vengono assorbiti negli strati di grasso, e quindi non agiscono con la stessa efficacia che ci si aspetta.

La maggior parte delle pillole e iniezioni che promettono un dimagrimento miracoloso contengono soppressori attivi dell’appetito, ma potrebbero influire sul corpo (e sul cervello) pericolosamente. Molti di questi soppressori attivi, tra le altre cose, possono provocare convulsioni, cambiamenti nella pressione del sangue e nella chimica cerebrale. Alcuni contengono una sostanza chiamata fluoxetina, il principio attivo presente nel Prozac, un farmaco soggetto a prescrizione medica e commercializzato per il trattamento di forme gravi di depressione, e altre condizioni simili.

Molte di queste contengono anche triamterene nella loro formula. Questo è un potente diuretico, a volte menzionato come “pillola d’acqua”, che può provocare seri effetti collaterali, e dev’essere assunto solo sotto la supervisione di un operatore sanitario ed esclusivamente in condizioni molto particolari.

Molti di questi prodotti inidonei vengono importati, venduti online e ampiamente pubblicizzati su siti e social network. Alcuni possono trovarsi anche sugli scaffali delle farmacie o anche in alcuni negozi di alimentari in cui è legale vendere farmaci.

E se state per assumere quello che crediate sia un integratore alimentare “naturale”, dovreste sapere che anche alcuni di questi prodotti contengono principi attivi destinati a determinate patologie mediche, che possono danneggiare la salute e portare alla morte.

L’unico modo naturale per dimagrire è bruciare più calorie di quelle che si consumano, e ciò significa combinare abitudini alimentari sane con attività fisica quotidiana.

I segnali d’allarme

Prestate attenzione ai potenziali segnali d’allarme, poiché un prodotto potrebbe provocare più danni che benefici. Solitamente promettono miracoli come quanto segue:

  • risultati rapidi, come per esempio “perdere 10 kg in una settimana”;
  • sulle etichette o sul materiale pubblicitario usano la dicitura “garantito” o “progresso scientifico”;
  • prodotti commercializzati in lingua straniera;
  • prodotti commercializzati tramite spam;
  • prodotti commercializzati come alternative erboristiche a un farmaco, o aventi effetti simili a quelli soggetti a prescrizione medica.

Consigli finali

  • parlare con un operatore sanitario o un nutrizionista iscritto all’albo per avere informazioni sugli integratori necessari da aggiungere all’alimentazione;
  • chiedersi se un prodotto sia troppo bello per essere vero;
  • procedere con cautela se le affermazioni sul prodotto sembrano esagerate o irrealistiche;
  • guardarsi bene da promesse iperboliche del tipo “veloce ed efficace” o “assolutamente sicuro”;
  • adottare un certo livello di scetticismo su qualunque informazione proveniente da “testimonianze” personali circa benefici e risultati incredibili sull’efficacia del prodotto

Potrebbero interessarti anche...

loading...