Cisti alla mano: come si presenta e come curarla

loading...

Può capitare di usare così tanto una mano da affaticarla e “condannarla” all’insorgere di tendiniti. Che sia per lavoro (se sei in ufficio il mouse sarà il tuo più fedele alleato), per sport (chi gioca a pallavolo lo sa bene…) o semplicemente per cucinare: tutti i movimenti della mano portati all’estremo, alla lunga, possono causare problemi, tra cui l’insorgenza di cisti.

Una ciste alla mano può ridurre le funzionalità del nostro arto e, per essere curata, può arrivare a richiedere una soluzione particolarmente incisiva, come quella della chirurgia della mano.

Vediamo subito che cos’è una cisti e cerchiamo di comprenderla meglio. Si tratta di una raccolta localizzata di liquido sinoviale che provoca tumefazioni sgradevoli sul piano estetico e persino invalidanti, limitando i movimenti quotidiani, anche quelli più semplici.

Le cisti alla mano possono avere diverse cause. Sono chiamate paratendinee quando sono il risultato di infiammazioni articolari o ai tendini. Più in generale, le cisti a mano e polso sono provocate da patologie quali:

  • iperlassità legamentosa
  • lesione di un legamento
  • artrosi
  • tendiniti

Il modo migliore per effettuare una diagnosi è quello di rivolgersi a uno specialista e sottoporsi a radiografia ed ecografia.

Credits: corriere.it

Per rendere la diagnosi più accurata il liquido che forma la cisti viene analizzato attraverso un esame istologico.

Se c’è stata iperproduzione di liquido sinoviale, allora è molto probabile che la cisti si riassorba completamente e dunque rappresenti un “semplice” disagio estetico. Se invece il problema è presente da tempo, e provoca dolore e difficoltà nei movimenti, allora è necessario l’intervento chirurgico per eliminarlo.

Un consiglio importante: le cisti non vanno mai bucate e tantomeno aspirate, perché possono generare delle infezioni articolari. Oltretutto, nel 30% dei casi, sono recidive.

Anche una piccola cisti alla mano o al polso non va mai sottovalutata. Se trascurata, infatti, può creare problemi non da poco. Ai primi sospetti, rivolgiti subito ad uno specialista qualificato, che saprà consigliarti sulla cura migliore per risolvere il problema nel migliore dei modi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...