WALL STREET: UNA FINTA BOLLA?

loading...

Wall Street ha un calo e tutti a parlare di “scoppio della bolla”. Forse hanno ragione. Ma io non sarei così categorico.
I tassi Usa sembra che stiano per salire e quindi i loro titoli potrebbero essere presto un buon investimento.
Disinvesto perchè mi preparo a rimettere i soldi in titoli di stato. Sembra questo il fenomeno a leggere i giornali.
Ora, non è che ogni volta che uno toglie i soldi da una parte (azioni) per metterli da un’altra parte (si presume andranno verso i titoli di Stato Usa) si tratta di bolla che esplode. La bolla è una sopravvalutazione ingiustificata di beni o servizi (se non per fini esclusivamente speculativi) che esplode quando tutti (consapevoli del valore misero del bene sopravvalutato) fuggono per non restare col cerino in mano. Ma quella che ha subìto un crollo è la quotazione delle imprese manufatturiere, di servizi, industria, l’economia reale misurata dal Dow Jones. Può essere sopravvalutata l’intera economia Usa, ma di certo vale molto più di nulla. Quindi, “keep calm and carry on” come dicono i borsaioli…

Potrebbero interessarti anche...

loading...