Avvistato uno squalo serpente, ‘dinosauro’ sopravvissuto fino ai nostri giorni

loading...

Eccezionale scoperta di un team di ricercatori al largo del Portogallo“

Oltre trecento denti affilatissimi, un corpo lungo e affusolato e una testa che ricorda molto da vicino quella di un serpente. Come riporta Today, si tratta del così detto squalo dal collare o se volete squalo serpente (nome scientifico: Chlamydoselachus anguineus), un animale rarissimo da avvistare e di cui abbiamo solo poche e frammentatie informazioni.

Recentemente però un esemplare di questo strano pesce  è stato catturato da un team di esperti dell’Unione Europea che stavano conducendo uno studio sulle varie tecniche di pesca al largo del Portogallo. Si tratta di un avvistamento davvero eccezionale, come sottolineato da Scienze Notizie: lo squalo serpente è infatti un vero e proprio dinosauro vivente, giunto ai giorni nostri dopo milioni di anni di evoluzione, dall’epoca della Pangea.

L’animale si è sviluppato in contemporanea ai dinosauri, ma a differenza loro è sfuggito alle estinzioni del passato per motivi ancora non ben chiari. Durante la sua lunga permanenza sul nostro pianeta, pari a circa ottanta milioni di anni, lo squalo serpente non è quasi mai venuto a contatto con la specie umana rimanendo un mistero fino ai giorni nostri.

Dello squalo serpente sappiamo comunque assai poco. A quanto pare abita gli abissi dell’oceano (in rarissimi casi è stato osservato da rover robotizzati a 1.300 metri di profondità), ha un colore marrone scuro che ricorda quello di un’anguilla, può raggiungere i due metri di lunghezza e per cacciare ondeggia proprio come un serpente.

Quella dello squalo serpente rappresenta solo l’ultima delle scoperte realizzate nelle profondità oceaniche confermando, ancora una volta, come i fondali rappresentino un habitat quasi del tutto inesplorato dall’uomo. Solo il 95% dei vari oceani è oggi conosciuto; il resto è ancora tutto da scoprire.

Potrebbero interessarti anche...

loading...