Vince un milione di euro al SuperEnalotto ma non incassa la vincita

loading...

C’è ancora un po’ di tempo per riscuotere la vincita, ma la fortuna sta per scadere. A Como c’è un neomilionario smemorato che non ha incassato la sua vincita al SuperEnalotto. E non ha avviato neppure le pratiche per la riscossione. “La schedina è stata convalidata il 22 dicembre 2017 ed era del valore di tre euro – spiega Sisal al quotidiano Il Giorno che riporta la notizia -. Un piccolo indizio per cercare di ricordare e non perdere l’occasione di riscuotere il premio da 1 milione. Ricordiamo infatti che il termine per la riscossione, 90 giorni dal giorno successivo alla pubblicazione del bollettino, scadranno venerdì 23 marzo”.

Quello giocato in un bar tabacchi di Como è l’unico premio a non essere stato ancora reclamato tra i venti complessivi – da un milione di euro l’uno – legati all’estrazione speciale natalizia del SuperEnalotto. Insomma, il nababbo non si è ancora fatto vivo. “Il dubbio è che magari chi ha vinto non se n’è ancora accorto”, spiega il proprietario del bar.

E intanto, nell’estrazione di martedì 20 febbraio nessuno ha centrato la sestina vincente (nessun 6 né 5+). Il jackpot del SuperEnalotto sale a 103,1 milioni di euro.

Potrebbero interessarti anche...

loading...