Milano, la droga non si compra più con i soldi: cocaina ed eroina pagate con un po’ di cibo

loading...

droga-carabinieri-2-4

I carabinieri di Solaro hanno arrestato tre ragazzi ventenni, due marocchini e un italiano, che spacciavano cocaina ed eroina nel parco delle Groane. In cambio accettavano il cibo

 Forse era solo un modo per cecare di attirare i clienti meno ricchi. O magari era una strada per mandare avanti gli affari anche nei periodi di crisi. Di certo, come documentato dai carabinieri, il trucco funzionava, e anche bene, dato che così riuscivano ad attirare clienti da tutta l’area al confine tra il milanese e la Brianza.

I militari di Solaro, impegnati in un servizio di contrasto allo spaccio nel Parco delle Groane, hanno arrestato tre ragazzi tra i ventuno e i ventitré anni, due marocchini e un italiano, accusati di spaccio di sostanze stupefacenti.

La particolarità rara del giro di droga messo in piedi dai tre, è che i giovani pusher accettavano dai loro clienti anche pagamenti in stile baratto. In più di un’occasione, infatti, i carabinieri hanno documentato cessioni di cocaina ed eroina all’interno del cambio in cambio di bustine con all’interno cibo e generi alimentari.

Nelle stesse ore, i carabinieri del comando provinciale di Milano hanno arrestato quarantotto spacciatori e sequestrato cinque chili di hashish, due e mezzo di marijuana, un chilo di eroina e svariate dosi di ketamina e di mdma. I militari hanno anche messo le mani su circa settantamila euro in contanti.

Per restare  sempre aggiornato, seguici e metti “Mi piace”alla  NOSTRA PAGINA FACEBOOK , dove saranno redatte le novità e gli  aggiornamenti di questo blog.

http://www.milanotoday.it/cronaca/

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *