Napoletani scomparsi in Messico, famiglia contro “I fatti vostri”: “Ci vietano di parlare male del Governo italiano”

loading...

Parole dure quelle pronunciate dai familiari dei tre napoletani spariti in Messico lo scorso 31 gennaio e probabilmente ceduti dalla polizia al potete cartello Jalisco Nuova Generacion. Francesco Russo, figlio di Raffaele e fratello di Antonio, i due “magliari” scomparsi insieme al cugino Vincenzo Cimmino, ha pubblicato nella tarda mattinata di martedì un duro video sui social network.

Un video dove attacca la troupe della trasmissione “I fatti vostri” in onda su Rai 2 e condotta da Giancarlo Magalli colpevole “di non volersi far raccontare solo quello che vogliono. Se non dico quello che sta scritto sul copione se ne vanno. Non mi chiedono se lo stato italiano mi sta tutelando, se il Governo sta facendo qualcosa. Ora se ne vanno come dei vigliacchi”. Parole dure quelle del familiare dei tre napoletani, racchiuse in un video che in meno di un’ora ha già raggiunto oltre mille like, 30mila visualizzazioni e 5mila condivisioni.

Una duro attacco allo Stato italiano e alla trasmissione condotta da Giancarlo Magalli che si si sarebbe rifiutata di mandare in onda l’intervista a Francesco Russo perché non condivideva le parole riservate al Governo, ritenuto poco attivo in questa tristissima vicenda. A quel punto lo stesso Francesco si è impossessato del microfono della troupe televisiva girando un video dove ha denunciato l’accaduto prima di allontanare da casa la troupe televisiva.

 

 

www.vocedinapoli.it

Potrebbero interessarti anche...

loading...