Librandi offende e dà degli idioti a Salvini e Di Maio: il web lo fa nero

loading...

In questo clima politico di fibrillazioni che stanno accompagnando le decisioni per dare il via al nuovo governo, è un sollievo per tutti gli italiani sapere che c’è chi pensa e vigila per noi. Sempre lui, Gianfranco Librandi. L’esponente del Pd, ex Scelta civica, conta come il due di picche, eppure non perde mai occasione per stare zitto, parlando dal pulpito e facendo da un lato infuriare e dall’altro sbellicare dalle risate per il non sense e l’assurdità di molte sue uscite. Famoso in tv per la sua proverbiale mancanza di tatto sui terremotati, sui pensionati, con i quali ha dato vita a duelli televisivi che hanno fatto infuriare tutti, stavolta non ha parlato Librandi, ha scritto un post su Fb che è tutto un programma. O parla o scrive, il risultato è il medesimo.

Lui ha la soluzione pronta: chi sarà il premier? Facile, in fondo bastava spremere le meningi, suggerisce l’ineffabile Librandi. «A furia di pensare, ho trovato la soluzione per l’Italia: per stabilire chi fra Salvini e Di Maio sarà Premier, bisognerebbe fare un confronto del QI. Richiesta minima 50. Chi avrà il miglior punteggio sarà Presidente. Mi offro come giudice imparziale». L’offensiva sortita – ossia dare del cretino o quasi a Di Maio e Salvini – si commenta da sé. Ma il divertimento è leggere le risposte che il web sta riversando nei commenti sul profilo di Librandi, che a questo punto, sembra godere nel farsi insultare: «Ma come fa a fare il giudice se il suo Qi è 0?», scrive uno. “Da che pulpito vine la predica”, scrive a ruota un altro utente. C’è chi non dimentica il suo “passato”: «Ancora tu !!!! Senti da che pulpito arrivano certe dichiarazioni!!!! Uno che ha saputo offendere anche i terremotati . Uno che in 5 anni ha battuto tutti i record mondiali in offese ricevute . Ma che vada a c…..». C’è chi usa l’ironia: «Mi sono preoccupata nn vedendoti! Vedo nn sei cambiato!sai dire solo BALLE SU BALLE». Da elogiare un’utente Fb che dà a Librandi un consiglio esemplare, a cui riteniamo di doverci associare: «Librandi, ma non crede che le convenga chiudere questa pagina? Riceve solo insulti. Perché mai un commento positivo?». Già, marzullianamente, si faccia una domanda e si anche una risposta. Secolo d’Italia

Potrebbero interessarti anche...

loading...