La maestra è disperata per le risposte del suo allievo, ma l’ultima la fa tacere 24 maggio 2018 0 Di REDAZIONE

loading...

Cosa sarebbe il mondo senza la simpatia e l’innocenza dei bambini?

I bambini e gli ubriachi dicono sempre la verità, recita un antico proverbio e il loro modo di raccontare ciò che li circonda, è sicuramente divertente.

I bambini poi, sono assolutamente fantastici: che si trovino a casa o a scuola, sanno sempre rallegrare la giornata e far passare ogni malumore.

Gli insegnanti questo lo sanno bene e saranno d’accordo nel dire che può essere veramente complicato avere degli alunni particolarmente svegli.
Talmente svegli da creare spesso situazioni imbarazzanti.

Un’insegnante deve essere pronta a saper gestire le personalità più vivaci e deve sempre essere “armata” di una buona dose di pazienza.
La maestra protagonista di questa storia ne aveva poca e forse anche poco senso dell’umorismo.

Leggete questa storia divertente e non dimenticate di condividerla con i vostri amici per un momento di allegria!

Uno dei suoi allievi ha risposto, a suo dire, in modo non intelligente ad una domanda molto semplice.

Insegnante: ” Immagina di avere 2 gatti, poi altri 2 e ancora 2. Quanti gatti hai in totale?”

Luis: ” 7 gatti! ”

Insegnante: ” No, fai attenzione. Ti do 2 gatti, più 2 gatti e altri 2 gatti. Quanti gatti hai?”

Luis: ” 7 gatti! ”

Insegnante: ” No. Proviamo diversamente. Se ti do 2 mele, poi altre 2 e ancora 2, quante mele hai?”

Luis: ” 6 mele!”

Insegnante: ” Oh, finalmente! Quindi, si, si! Se ti do 2 gatti, poi altre 2 e altri 2 ancora, quanti gatti hai?”

Luis: ” 7 gatti!”

Insegnante: ” Luis, per l’amor di Dio! Perché rispondi 7 ?”

Luis: ” Perché ho già un dannato gatto a casa! ”

Cosa ne pensate della risposta di questo bambino? La considerate così “tonta”?
Al posto dell’insegnante come avreste preso la risposta di Luis?

Potrebbero interessarti anche...

loading...