Cristiano Ronaldo non giocherà il 18 agosto: il Crotone chiede lo stop

loading...

Dalla Calabria arriva la richiesta che, se accettata, potrebbe comportare il rinvio del debutto di Cristiano Ronaldo in serie A. La sua Juventus è attesa alla prima partita di campionato dalla trasferta di Verona, dove sabato 18 agosto è prevista allo stadio Bentegodi la gara tra il Chievo e i bianconeri.

Il Crotone, come anticipa l’Ansa, ha chiesto di rinviare le prime due partite del Chievo in Serie A e la prima del Crotone in B, “per consentire alla Giustizia sportiva di pronunciarsi sul caso della plusvalenze della formazione veneta”. E’ la richiesta che i pitagorici hanno inoltrato, tramite gli avvocati Elio Manica e Giancarlo Pittelli, alla Figc, in seguito al rigetto della richiesta della stessa società, deciso giovedì dalla Figc, di rinviare l’inizio dei campionati.

La richiesta del Crotone è legata “a motivi di opportunità, in relazione al fatto che i due gradi di giudizio della giustizia sportiva porterebbero a una pronuncia dei giudici in tempi incompatibili con l’inizio della A. Il tutto al fine di un ripristino della legalità violata in danno del Crotone e per scongiurare l’irrimediabile danno cagionato alla società”. I legali del Crotone, conclude l’Ansa, sottolineano “l’evidente frustrazione del significato e degli effetti della sanzione certa che sarà irrogata nei confronti della società deferita e della possibilità di partecipare al campionato della massima serie”.

Le gare che il Crotone vorrebbe saltassero sarebbero Chievo-Juventus (prima di CR7), Fiorentina-Chievo (26 agosto) e la prima apparizione in cadetteria della squadra allenata da Giovanni Stroppa, che conoscerà la propria avversaria il 6 agosto, giorno fissato per il sorteggio dei calendari.

Potrebbero interessarti anche...

loading...