Sotto shock l’autista del furgone che è riuscito a frenare a pochi metri dal baratro

loading...

Non ha ancora la forza di raccontarlo, eppure quello che ha visto deve essere stato tremendo: il vuoto che si apre all’improvviso davanti ai suoi occhi e che lo lascia sotto shock. Eppure, in un attimo di lucidità, l’autista del furgone verde dei supermercati Basko è riuscito a frenare. Nella foto che sta facendo il giro del mondo si vedono ancora gli stop accesi. L’uomo ha frenato e si è salvato da un salto nel vuoto di oltre 80 metri.

A raccontare l’accaduto è Giovanni D’Alessandro, direttore generale della catena di supermercati Basko che ha il suo quartier generale a Genova. «L’autista sta bene – spiega – ma è sotto shock. È stato soccorso e gli hanno fatto tutti gli accertamenti medici». Secondo D’Alessandro l’autista stava rientrando dal giro delle consegne mattutine nei vari punti vendita della zona: «Quello è un tratto di strada che i nostri furgoni percorrono ogni giorno – racconta – è un ponte molto trafficato e anche per questo non si viaggia ad alta velocità. Forse anche per questo l’austista ha avuto il tempo di frenare».

L’uomo alla guida del furgone verde è un dipendente della Damonte Trasporti, che da oltre 30 anni si occupa delle consegne per colto della catena di supermercati Basko. «Siamo in contatto con i titolari della Damonte e ci siamo assicurati che l’autista stia bene», afferma D’Alessandro. La catena di supermercati ha diversi punti vendita in quella zona di Genova e ha iniziato un censimento per accertarsi che tutti i dipendenti stiano bene e non siano rimasti coinvolti nel disastro.

L’uomo che sotto la pioggia è riuscito a fermare il suo veicolo a pochi metri dal vuoto causato dal crollo del ponte Morandi è stato sentito dagli inquirenti e ha poi chiesto di poter essere lasciato tranquillo. Per lui, come per i tanti altri testimoni della tragedia, sono a disposizione gli psicologi richiamati dalle ferie dagli ospedali genovesi.

Potrebbero interessarti anche...

loading...