CALABRIA:RITROVATA UNA STATUA DI POSEIDONE

loading...

Il mar Tirreno al largo della Costaviola riserva ancora sorprese archeologiche e, a 40 anni dal ritrovamento della Testa del filosofo di Porticello, torna a regalare alla storia contemporanea un vero e proprio tesoro dell’antichità. A Torre Cavallo, tra Scilla e Villa San Giovanni, un gruppo di sommozzatori ha ritrovato una statua di bronzo raffigurante Poseidone risalente a circa 2500 anni fa. A ritrovare la splendida statua in bronzo è stato un appassionato di immersioni,Toledo Iannì, mentre a distanza di circa trecento metri, altri due pescatori di frodo rumeni hanno individuato l’antica nave che probabilmente la trasportava.

I tre sub hanno raccontato che nell’area del ritrovamento della Statua il fondale è tappezzato da pezzi di vasi di ceramica multicolore ed a poca distanza si intravede un’altra statua bloccata dagli scogli. La prima ipotesi è che i reperti ritrovati appartenessero al carico della nave affondata proprio davanti alle coste calabresi, nel famigerato e leggendario tratto di mare soprannominato il “Triangolo della Morte”.

Il luogo ed il periodo di quest’ultimo rinvenimento,  fa sperare che ci si trovi di fronte ad una nuova ed eccezionale scoperta. Proprio a pochissima distanza dai luoghi in cui è stata ritrovata la “Testa del filosofo di Porticello”, che rappresenta una dei tesori archeologici più importanti dell’archeologia subacquea italiana È entusiasta Toledo Iannì mentre racconta i momenti in cui si è tuffato in acqua ed ha visto “una statua – racconta – che si trova incagliata tra gli scogli. Poco lontano sono riuscito poi a scorgere una pezzo di nave.

Le forti correnti però coprono tutto e rendono difficili le immersioni. Ora il mio prossimo obiettivo è ritrovare il terzo Bronzo di Riace“.La statua è alta circa due metri e pesa 150 chilogrammi.

Potrebbero interessarti anche...

loading...