Scossone in Baviera. Crollano i conservatori alleati della Merkel e i socialdemocratici. Boom dei Verdi, l’estrema destra per la prima volta entra in Parlamento / Exit poll

loading...

Elezioni in Baviera, exit poll: Csu al 35,5%. Boom dei Verdi al 18,5%, Afd all’11%. Disastro Spd

Alle elezioni bavaresi, la Csu è prima ma crolla al 35,5% (47,7% nel 2013) e perde la maggioranza assoluta, stando agli exit poll delle 18 divulgati da Ard. Trionfano i Verdi con il 18,5% (8,6% nel 2013). Ottimo risultato anche per i Freie Waehler 11,5% (9).

Precipitano i Socialdemocratici con il 10% (20,6%). Alternative fuer Deutschland, che non era ancora rappresentata nel parlamento regionale conquista l’11%. I liberali raggiungono il 5% (3,3) la Linke è fuori con il 3.5 (2,1).

Alle urne si è registrata una affluenza molto alta, con il 72,5% della partecipazione, rispetto al 63,6% del 2013. È quanto emerso dai dati divulgati da Ard. Al voto di oggi sono stati chiamati 9,5 milioni di elettori.

“Non è un giorno facile della Csu, e questo è un risultato doloroso. Lo accettiamo e ci confrontiamo. Lo analizzeremo. Ma una cosa è chiara: non solo siamo il partito più forte, ma abbiamo anche un chiaro mandato a governare”. Lo ha detto il candidato presidente della Csu Markus Soeder, prendendo la parola dopo gli exit poll. “Adesso bisogna costruire un governo stabile per la Baviera”, ha aggiunto.

Amaro anche il commento del segretario generale dell’Spd, Lars Klingbeil: “È una sconfitta molto amara per il nostro partito – ha affermato -. Analizzeremo questi risultati in Baviera e a Berlino. Quel che già si può dire è che si tratta di un chiaro segnale al governo di Berlino”. Il socialista ha poi criticato lo “stile sbagliato” e le troppe liti nel governo federale. huffingtonpost.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...