L’incredibile iceberg perfettamente quadrato fotografato dalla Nasa

loading...

Uno scatto fatto dalla Nasa e pubblicato sulla sua pagina Twitter ha scatenato la fantasia. Un iceberg che si è staccato dai ghiacci della piattaforma Larsen Cnell’Antartide. Ma non un iceberg qualunque, ma uno non solo piatto come un tavolo, ma le cui pareti sono verticali e i suoi angoli appaiono perfettamente retti. Come fossero stati tagliati.

Gli scienziati della Nasa che partecipano alla operazione Icebridge, la ricognizione annuale dell’Agenzia spaziale americana che studia le dinamiche dei ghiacci all’estremo sud, lo hanno fotografato durante uno dei sorvoli sulla penisola antartica. E le migliaia di utenti che hanno rilanciato e commentato la fotografia si sono chiesti se questo iceberg sia figlio della mano umana o, nei casi più fantasiosi, degli alieni.

Dunque, questo ghiaccio perfettamente quadrato, è uno scherzo di qualche scienziato o è figlio degli alieni? Nulla di tutto ciò. Infatti, anche se l’immaginario comune vede gli iceberg come enormi montagne che emergono con la punta dall’acqua, in realtà ve ne sono di tutte le fattezze e iceberg piani e piatti sono tra i più comuni. Questo tipo di iceberg viene definito iceberg tabulare, cioè con una superficie piatta e fianchi molto ripidi. Certo, questa volta il “taglio” appare perfetto, ma come spiega Kelly Brunt, glaciologa della Nasa “quello che lo rende un pochino inusuale è il fatto che sembri perfettamente quadrato è come quando un’unghia cresce troppo e si spezza, spesso (i frammenti, ndr) possono essere rettangolari e geometrici”.

La piattaforma di ghiaccio Larsen è una grande piattaforma glaciale situata nella zona nord occidentale del mare di Weddellche si estende lungo la costa orientale della penisola Antartica da capo Longing fino all’area meridionale dell’isola di Hearst, in Antartide. La piattaforma fu così chiamata in onore del capitano Carl Anton Larsen, comandante della baleniera norvegese Jason, che nel dicembre del 1893 navigò lungo il fronte ghiacciato fino alla latitudine di 68°10′ Sud, quota fino ad allora mai raggiunta. Nel 2004 uno studio ha concluso che, sebbene la terza regione della piattaforma, posta nella parte più meridionale e denominata “Larsen C”, appaia essere relativamente

stabile, il continuo riscaldamento potrebbe portare alla sua disntegrazione entro la fine del prossimo decennio, e nuovi rilevamenti effettuati nell’estate del 2016 sembrano indicare che il temuto processo di disintegrazione abbia già avuto inizio.

it.notizie.yahoo.com

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...