Atalanta-Juventus 2-2, furia Allegri: “Calcio italiano? Non si migliora”

loading...

ATALANTA JUVENTUS 2-2, ALLEGRI PERPLESSO- Durante la partita aveva promesso di sfogarsi davanti ai microfoni Max Allegri e l’allenatore della Juventus ha tenuto fede alla sua parola. Il tecnico bianconero si ritrova a commentare il 2-2 ottenuto a Bergamo con una vena di polemica, pur non avendo da ridire sull’operato di Banti ma su recenti dichiarazioni che hanno tirato in ballo arbitri e designazioni (in particolar modo, quelle di De Laurentiis contro Mazzoleni, che dirigerà Inter-Napoli)

La Juventus a Bergamo evita la sconfitta all’ultima trasferta del 2018, chiudendo l’anno con il grande bottino di 0 sconfitte lontano dallo Stadium. Ha rischiato tanto però la squadra di Allegri, costretta al 2-2 da una grande Atalanta e in particolare modo da un grande Zapata, autore di una doppietta. Allegri si è particolarmente arrabbiato contro Banti e quarto uomo dopo il rosso a Bentancur, ma nel post gara corregge il tiro, pur avendo qualche sassolino da togliersi dalla scarpa. Il destinatario? Il presidente del Napoli.

Atalanta Juventus 2-2, Allegri: “Noi non facciamo polemica, altri…”

Allegri è nervoso ma lucido nel post partita, e commenta così prima la gara pareggiata contro l’Atalanta: “La squadra ha fatto un buon primo tempo, abbiamo preso gol nell’unica soluzione loro. Potevamo andare subito sul 2-0, sapevamo che c’era da battagliare. In 10 siamo stati bravi a rimanere in partita, potevamo vincere nel finale ma è un buon risultato contro una bella squadra”.

La stoccata, poi, a chi parla troppo sopra le righe fuori dal campo: “Banti ha arbitrato bene, ma succedono cose… Fuori si fanno dichiarazioni pesanti di responsabili di società verso arbitri, si parla e si fa i moralizzatori e poi si fa così. Mi arrabbio anche io, non va bene così. Noi lavoriamo e vogliamo vincere, ci sarà da lavorare duramente per rivincere il campionato. Sono amareggiato, forse non ero abituato a giocare sotto Natale… In Italia tanto non si migliorerà mai nonostante certe belle parole“.

Il ritorno, con vena polemica, anche a quanto successo sabato contro la Roma, per sottolineare un differente atteggiamento “verbale” dei bianconeri: “Io non parlo mai, dobbiamo educare i tifosi. Potrei fare casotto, ma è sbagliato fare questo. In Italia viene concesso tutto e anche oltre. Sabato abbiamo vinto una partita senza dire niente, una gara rimasta in equilibrio per cosa? Ditemelo voi..”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...