Calciomercato Inter, Pradè: “De Paul a gennaio non si muove da Udine” - Euroxweb

Calciomercato Inter, Pradè: “De Paul a gennaio non si muove da Udine”

INTER DE PAUL – L’arrivo di Stefano Okaka, presentato oggi dalla società, ha aperto il mercato di gennaio dell’Udinese. “Era da sempre il nostro primo obiettivo per l’attacco. Ora si è creata l’occasione, spero ci dia una grande mano”, ha detto il responsabile dell’area tecnica Daniele Pradè, chiarendo che in Inghilterra Okaka “ha avuto problemi per il tipo di calcio diverso e non con il Watford” e approfittando dell’occasione per ringraziare “Gino Pozzo che ha reso possibile questa operazione”, nonostante il mercato importante creatosi intorno al giocatore.

Loading...
loading...

Inter De Paul non si muove, parola di Pradé

L’arrivo di Stefano Okaka, come spiegato da Pradè, che ha fatto il punto sul mercato, sistema il parco attaccanti a disposizione di Davide Nicola.“Così abbiamo 4 punte molto forti, più De Paul”, ha affermato il ds bianconero che ha quindi spento ogni possibile voce di mercato sull’argentino. “De Paul a gennaio non si muove”. Dal Watford è già arrivato a Udine anche Marvin Zeegelaar, di cui si attende solo l’ufficializzazione.
“E’ un calciatore forte, ci può dare una grande mano”, ha detto Pradè.

Loading...
loading...

La presentazione di Okaka

“Non faccio calcoli per il futuro. Sono venuto qua per un obiettivo, per fare il bene mio e di tutta la squadra”. Così Stefano Okaka, nuovo attaccante per Davide Nicola, arrivato in prestito dal Watford, e presentato oggi dal responsabile dell’area tecnica dell’Udinese Daniele Pradé. “Negli ultimi tempi ho giocato poche gare, ma ho fatto gol a Everton, Liverpool, Tottenham e Chelsea, ma questo è il passato. Ora sono qui a fianco del direttore che mi ha lanciato ad alti livelli, cercherò di dare il massimo per tornare ai miei livelli e prendermi quello che non mi sono preso nell’ultimo anno e mezzo”, ha aggiunto. “Purtroppo -prosegue- verso fine campionato ho subito un infortunio, ho subito un’operazione e sono stato fermo 4 mesi, ho giocato poco. È normale che un giocatore della mia stazza abbia bisogno di giocare, ma il campo non è mai stato un problema per me. Cercavo un ambiente che potesse darmi l’amore che a livello calcistico non ho avuto negli ultimi 2 anni, l’Udinese me lo ha dato e non ho avuto dubbi a venire qui”.

Potrebbero interessarti anche...