Loading...

Salvini in divisa, anche i poliziotti sbeffeggiano Saviano: «La sua polemica è inutile»

loading...

«A uno sguardo ingenuo potrebbe sembrare un gesto qualsiasi, innocuo, persino dovuto che il ministro dell’Interno indossi la divisa, indossi t-shirt, giubbini, con e senza gradi della Polizia di Stato. Invece è forse uno dei gesti più gravi che la nostra democrazia abbia visto negli ultimi decenni». Comincia così il commento dello scrittore Roberto Saviano, pubblicato su la Repubblica, ancora una volta indirizzato contro la sua ossessione, Matteo Salvini. «Indossare una divisa militare non essendo un militare, indossare, come in questo caso, la maglietta della Polizia è un atto autoritario, violento, è un insulto alla democrazia. Matteo Salvini dichiara, forte della sua profondissima ignoranza politica – ignoranza fieramente ostentata – che è un ‘atto di solidarietà. Non è così. Presiedere comizi con la maglietta della Polizia significa appropriarsi di una istituzione, del suo simbolo, significa abusarne e renderla di parte. Soprattutto questo: renderla di parte», continua l’autore di Gomorra. Per lo scrittore napoletano quel modo di essere vicino alla polizia e agli agenti delle forze dell’ordine rientrebbe in un’astuta mossa di propaganda politica…  Pericoloso indossare la divisa in segno di solidarietà nei confronti delle forze dell’ordine? Addirittura. Per lo scrittore napoletano quel modo di essere vicino alla polizia e agli agenti delle forze dell’ordine rientrebbe in un’astuta mossa di propaganda politica che manco Goebbels, con accenti intimidatori… «Io sarei come Fidel Castro, Gheddafi e Mussolini, anzi peggio… Povero Saviano, non sa più cosa inventarsi! Bacioni», è la replica su Twitter del ministro dell’Interno.

Loading...
Loading...
loading...

E i poliziotti? Cgil a parte, che ovviamente si schiera su posizioni anti-salviniane, da due sigle sindacali arriva una sostanziale stroncatura, non senza ironia, per lo scrittore: «Quella di Saviano è una polemica risibile, inutile. Il problema non sono certo le felpe o le magliette, da anni i politici di vari schieramenti indossano uniformi e divise», dice Franco Maccari, leader del sindacato di Polizia Fsp. «Troppa attenzione mediatica su questo tema, sarebbe meglio parlare di problemi più concreti. A noi comunque -osserva Maccari- non dà fastidio se Salvini indossa la divisa della Polizia, è un segno di attenzione nei nostri confronti».
«Non vedo alcun pericolo per la democrazia se il ministro Salvini indossa le uniformi delle forze dell’ordine, ma va detto che la carica istituzionale che ricopre imporrebbe un profilo più sobrio», dice Giuseppe Tiani, segretario generale del sindacato di Polizia Siap. «Salvini -rileva Tiani- ha la consuetudine di mostrarsi con i capi di abbigliamento dei corpi di polizia e dei vigili del fuoco e non credo proprio che quest’abitudine metta a rischio la democrazia. Allo stesso tempo, però -osserva Tiani- dovrebbe a mio parere adottare una modalità più sobria e opportuna, anche per mettere a tacere le polemiche strumentali. Al di là di questo caso specifico, più in generale -conclude- bisognerebbe anche evitare di dare l’idea che il Paese stia perdendo i tradizionali profili solidaristici e umanitari della nazione». Secolo d’Italia

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *