Loading...

Carta stagnola: 3 usi alternativi per lenire i dolori

loading...

L’alluminio in cucina è stata una delle più geniali invenzioni. Permette di conservare i cibi in frigorifero, ma anche di cuocere in forno (le vaschette usa e getta) senza avere il fastidio di dover lavare pirofile e tegami incrostati.

Loading...
loading...

Da oggi, però, c’è un motivo in più per apprezzare questo materiale. Studi recenti, infatti, hanno evidenziato che l’alluminio della carta stagnolaamplifica l’interazione di alcune cellule con il campo magnetico terrestre facendo sì che il nostro corpo goda di alcuni benefici che riguardano soprattutto la cura dei dolori.

Alla luce di queste teorie, ecco alcuni metodi alternativi per usare la carta stagnola.

Per far sparire i dolori articolari è sufficiente avvolgere un foglio di alluminio intorno alla parte dolorante prima di andare a dormire e tenerlo per l’intera notte. È necessario ripetere l’operazione ogni sera fino a quando non sparisce il fastidio.

ePer combattere la stanchezza si possono applicare sul viso delle strisce di carta stagnola precedentemente tenute in freezer per almeno due ore (è lo stesso effetto che si ottiene con i cucchiaini gelati messi sugli occhi per ridurne il gonfiore).

Loading...
loading...

Infine, anche in caso di ustioni si può ricorrere ai fogli di alluminio per far passare il dolore. Si possono realizzare delle fasciature sulla parte ferita dopo, però, aver applicato una pomata ad hoc e averla coperta con una garza sterile.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *