Loading...

Quello sfottò a Salvini, scritto su fb da un elettore del PD, sta facendo imbestialire “tutti” i suoi elettori.

loading...

Questo lo sfottò a Salvini e ai suoi elettori apparso sui social (scritto da un “anonimo”) e che sta girando ovunque in queste ore:

Loading...
loading...
Loading...
loading...

“Ciao a tutti, mi chiamo Astolfo e sono un elettore siciliano della Lega. Mi sono appassionato a Salvini da quando ne sento parlare ovunque, nelle tv e sui giornali, quindi mi sono convinto che per noi potrebbe essere il nuovo Garibaldi, che può salvare la Sicilia liberandola da tutto quello che serve per migliorare il nord e l’Italia intera. Lo ammiro perché sa tutto e parla di tutto, e poi ha le idee chiare, è un uomo forte a cui piacciono le cose che piacciono a me, tipo le femmine ed il cibo, infatti lui sta sempre su Facebook e mi avverte su quello che mangia e beve, e grazie a lui ho scoperto piatti che non conoscevo e che ora mi piacciono e di questo lo ringrazio molto. Finalmente grazie a lui ci stiamo liberando di tutti questi negri che vengono a rubarci il lavoro nelle aziende dei nostri amici e parenti che li assumono in nero per quattro spicci invece di assumere noi, e ora che lui ha fermato i barconi e gli ha detto che non possono sbarcare più le cose sono migliorate, perché mentre prima li vedevi nei campi e non potevi dire niente ora li puoi insultare dicendogli che la pacchia è strafinita, e sono soddisfazioni. Spero che presto li butta fuori dai centri dove gli danno 35 euri al giorno e li lascia in mezzo a una strada, così se ne tornano a casa, e se non vogliono andarsene e vengono a rubare a casa mia io ora ho il permesso di spararci a piacimento che qua posto per loro non ce n’è più e se la sono cercata. Io sono credente come lui, e voglio vedere le croci e i simboli religiosi dovunque nella mia città, non solo in chiesa, perché c’è scritto nei libri che il Signore è dappertutto e dev’essere dappertutto, che qua i cristiani siamo la maggioranza e comandiamo noi, e se a qualcuno di questi finocchi che pensano di dirci cosa fare che a loro ci fa fastidio e non ci sta bene se ne vanno in un altro paese dove ci stanno i finocchi come loro e stanno tutti felici, invece di rompere i coglioni a noi che abbiamo il nostro Dio che è quello vero e quello giusto e ci abbiamo pure il Papa. Sono d’accordo con Giorgetti che dice che il reddito di cittadinanza favorisce quelli fannulloni che lavorano in nero, e che per creare ricchezza ci vuole il lavoro tipo fare le grandi opere al nord, così facendo strade nuove la gente di qua può andare lì a fare i manovali oppure aspettare che prima finiscono al nord e poi cominciano al sud. Qua invece è pieno di gente che non vogliono costruire niente, che dicono che il cemento è sbagliato che inquina e il pianeta ne soffre, ma io penso a me e ai miei parenti che soffrono, quello che fanno gli altri non m’interessa. Può essere che la terra un giorno non sarà più abitabile, ma per allora io sarò già morto ed il problema lo affronteranno quelli che verranno dopo, io devo pensare al mio presente, il futuro non è affare mio. Un giorno grazie a Salvini anche noi qua in Sicilia faremo i tunnel e le strade ad alta velocità e saremo tutti ricchi, bruceremo tutta la spazzatura dentro gli inceneritori e così la smetteremo di buttare i sacchetti ai bordi delle strade di campagna e sulla spiaggia, oppure di romperci la minchia con la differenziata che ci confondiamo su quando passa la carta e l’umido e poi stiamo sempre nervosi. Quelli invidiosi la devono smettere di chiederci i milioni di quando lui non era a capo della Lega, che se dice che non ci sono vuol dire che non ci sono e io gli credo, perché uno che ogni giorno proclama che per i delinquenti la pacchia è finita non può essere delinquente e di certo non può circondarsi di delinquenti attorno a lui, tranne i vecchi dirigenti del centrodestra al sud che ne hanno fatte di tutti i colori ma adesso hanno capito di avere sbagliato e sono passati alla Lega perché si sono pentiti e lui li ha perdonati, dato che è un buon cristiano dal cuore nobile e generoso. Sì, lui ci salverà indossando la felpa con il nome dei nostri paesi e ci porterà il benessere del nord, dando a tutti un lavoro, la pensione, la religione e la famiglia tradizionale di una volta; intanto per ora ci ha consentito di insultare i negri e di spararci quando ci fanno paura, e già ci basta. Abbiamo bisogno di seguire uno che sa comandare, e lui lo sa fare….”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *