Lorenzin: “Prossimo anno Fondo sanitario di 113 mld di euro”

loading...

sanita

La Lorenzin ha dichiarato che il prossimo anno il Fondo sanitario nazionale sarà di 113 miliardi di euro, quindi 2mld in più rispetto al 2015.

La ministra della Salute Beatrice Lorenzin, ha di recente dichiarato che il Ssn l’anno prossimo riceverà un finanziamento di 113 miliardi di euro, due in più rispetto al 2015.

La Lorenzin ha ribadito che occorre fare i conti con il quadro economico del Paese, sottolinenado l’importanza di eliminare gli sprechi, ed elencando tra le priorità per i prossimi anni quella del personale sanitario, della ricerca, dell’innovazione e dell’accesso ai farmaci.
In merito alla questione del servizio servizio sanitario pubblico, Beatrice Lorenzin ha affermato che  non si vuole andare assolutamente verso la privatizzazione del Sistema sanitario nazionale, ma piuttosto l’obiettivo è quello di  mantenere il Ssn un modello universale e universalistico, con un accesso a cure e prestazioni in modo gratuito per tutti.
La Lorenzin ha poi sottolineato che quello che abbiamo in Italia, cioè accesso a cure e a prestazioni di massimo livello e di massima eccellenza in modo gratuito per tutti, è una ricchezza sociale del nostro Paese, e tutto ciò è stato fatto spendendo solo il 6,5 per cento del prodotto interno lordo.
La ministra Lorenzin, in merito ai nuovi Lea o livelli essenziali di assistenza, il cui testo è pronto per essere inviato al ministero dell’Economia, ha reso noto che i Lea saranno aggiornabili di anno in anno.
Per la Lorenzin tuttavia resta ancora l’incertezza circa il finanziamento a la copertura delle nuove cure e terapie, e per tale ragione ha vincolato dalla legge di Stabilità 2016, ben 800 milioni di euro necessari per larevisione dei Lea e del nomenclatore per le protesi.
Infine, sul tema degli sprechi, la ministra della salute ha dichiarato che è un dovere di tutti fare in modo di eliminare gli sprechi e rendere efficace ed efficiente il sistema. Ciò è possibile  tramite verifiche  sui  livelli essenziali di assistenza dei singoli ospedali,  facendo un piano di rientro triennale, ed una road map per uscire dalla crisi al fine di rendere sempre più efficace ed efficiente il sistema sanitario e di liberare le risorse che così verranno risparmiate e reinvestite nel sistema.

 

http://www.gnubik.it/

Potrebbero interessarti anche...

loading...