Loading...

Il M5S verso il suicidio: accarezza l’idea di Fico premier con l’appoggio del Pd

loading...

Fico, salvaci tu. Sbandati, storditi. A stento i Cinquestelle si reggono in piedi. Sembrano pugili che hanno beccato un gancio in pieno volto. Arrancano, sono alla ricerca di una soluzione. Le urne sono il loro incubo, i sondaggi non gli danno speranze. Perderebbero e in modo netto. Bisogna trovare il modo di allontanare le elezioni il più possibile. E per farlo sarebbero disposti ad allearsi pure con il diavolo.

Loading...
loading...
Loading...
loading...

La doppia tentazione: Fico e il Pd

Il diavolo si chiama Partito democratico. Sì, proprio così. A dispetto di ciò che aveva detto Di Maio, la strada per mettersi in salvo e accoppiarsi a Zingaretti. Il matrimonio con il Pd imporrebbe di ingoiare pure il rospo di Renzi. Ma lui – che i Cinquestelle non li sopporta – potrebbe decidere di prendere la palla al balzo, andarsene e seguire altre strade. Il M5S a fare riforme spendibili in propaganda e racimolare così qualche consenso. Chi far sedere sulla poltrona di premier? Come in un’indiscrezione di Repubblica, il none è quello di Roberto Fico. Del resto lui, con le sue idee, è molto vicino alla sinistra. Zingaretti potrebbe dirsi d’accordo, insieme potrebbero salire persino sulle navi delle Ong. Il problema è che per molti una scelta del genere equivarrebbe a un suicidio politico. Ma per i 5s sarebbe un suicidio anche andare a elezioni anticipate. Per loro occorre rallentare e dare la possibilità a Di Battista di prendere in mano la situazione prima del voto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *