Silvio Berlusconi disconosce Matteo Renzi e rimprovera Matteo Salvini - Euroxweb

Silvio Berlusconi disconosce Matteo Renzi e rimprovera Matteo Salvini

Tanti azzurri guardano a Matteo Renzi e al suo nuovo progetto centrista ma Silvio Berlusconi precisa che il politico fiorentino non solo non si può considerare suo “figlio” politico ma “il suo percorso di vita è all’antitesi del mio”. Anzi è “il principale artefice della nascita del governo più a sinistra della storia repubblicana”. L’ex premier è convinto che il senatore toscano non riuscirà a strappare al centrodestra “il voto degli elettori moderati e liberali”.

loading...

Silvio Berlusconi è comunque benevolo con Matteo Renzi. “Preferisco per il Paese una sinistra moderata, europea e lontana dalle ideologie e dagli orrori del passato” ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera.

Loading...

Il Cavaliere ha anche parlato di Matteo Salvini, altro “figlio” berlusconiano, che ha ereditato (per meglio dire si è preso) la leadership del centrodestra. Berlusconi ha sottolineato che le sue porte “sono sempre aperte e accoglienti”. Un rimprovero però è riservato al leader del Carroccio: non aver sostenuto l’elezione del presidente della Commissione europea. “La signora Ursula von der Leyen è espressione della grande famiglia dei cattolici liberali, il più grande gruppo politico europeo antagonista della sinistra. Io lavoro in Europa anche perché si possa giungere ad una sintesi fra i popolari, i liberali, i conservatori e i sovranisti responsabili. Un centrodestra europeo in nome dei valori di libertà, di dignità della persona, dello Stato di diritto, della tolleranza che sono propri della civiltà europea”.

Potrebbero interessarti anche...