Quali sono le migliori zone dove dormire in vacanza? I consigli per i vacanzieri - Euroxweb

Quali sono le migliori zone dove dormire in vacanza? I consigli per i vacanzieri

E’ sempre tempo di viaggiare. Tra gli italiani cresce la voglia di vacanze. Si riducono i giorni di permanenza fuori, ma l’italiano medio non rinuncia a godersi una vacanza. Che sia Pasqua, Natale, estate, un ponte, ogni occasione è quella giusta per staccare la spina e per visitare un luogo ricco d’attrazioni. Uno dei dilemmi che accomuna tutti è: quali sono le migliori zone dove dormire quando si è in vacanza? Sia che si scelga tra mare, montagna, città d’arte, Italia o estero, il posto dove dormire è strategico per la buona riuscita della vacanza. Ne abbiamo parlato con i redattori di Dovealloggiare.eu, la guida a dove dormire in Europa e nel mondo.

loading...

I viaggiatori sono sempre alla ricerca dell’alloggio perfetto. Quali requisiti deve avere? “Deve essere comodo, a prezzi convenienti e in una zona strategica. I viaggiatori moderni sono sempre più esigenti” specificano gli autori. Trovare il miglior alloggio per le proprie vacanze può essere più semplice se si hanno a disposizione informazioni utili e consigli preziosi per risparmiare sia tempo che soldi.

La risposta alla ricerca della giusta struttura alberghiera è legata a tanti fattori. Nella sito si legge che la scelta cambia in base “al tipo di viaggio, alla durata e al budget a disposizione. Ecco alcuni criteri che sono da valutare prima di prenotare ogni alloggio”.

Le migliori zone dove dormire: consigli per scegliere il migliore alloggio

La tipologia di viaggio incide moltissimo sulla zona dove pernottare. Generalmente il viaggio può essere per affari, per vacanza o può essere anche uno scalo per raggiungere una destinazione successiva. Quindi in base a questi criteri sarà importante ad esempio la vicinanza ai luoghi di partenza in caso di scalo intermedio o ai mezzi pubblici se si viaggia senza auto al seguito.

Il periodo dell’anno è un altro fattore molto importante. “Ci sono periodi dell’anno dove le strutture ricettive sono più care, la cosiddetta alta stagione – scrive Dovealloggiare.eu – e periodi dove costano meno, bassa stagione. Possiamo dire che questa variazione di prezzo, sì, varia secondo la regola della domanda/offerta, ma non solo”. In effetti c’è da considerare la tipologia di servizi che offre la struttura e gli eventi e festività del luogo e la vicinanza dalle principali attrazioni.

Loading...

“La zona dove dormire insieme alla qualità della struttura alberghiera sono i fattori principali che incidono sul budget finale” osservano i redattori del personale specializzato. Quindi per trovare l’offerta giusta è determinante valutare con attenzione l’ubicazione. La struttura non deve essere troppo distante dalle attrazioni turistiche e deve essere vicino ai mezzi di trasporto pubblico nonché ai servizi come bar, ristoranti, supermercati. Alloggiando in un luogo accogliente e ben servito la vacanza sarà ancora più unica.

Potrebbero interessarti anche...