Uomo corre 370 maratone in un anno

loading...

foto-da-facebook-850x458

Per molte persone, già arrivare alla fine di una singola maratona è un successo notevole. Per il trentatreenne britannico Rob Young invece è una giornata come un’altra, anzi, è una di quelle dove può dire di non essersi sforzato più di tanto. Lo scorso anno infatti, Young ha completato 370 maratone, più di una al giorno.

Tutto è iniziato, come spesso accade, per una scommessa nata per scherzo, in questo caso con la sua compagna Joanna Hanasz. Nell’aprile del 2014, Joanna stava guardando in televisione la maratona di Londra, e Rob ha iniziato a lamentarsi che era noiosa, chiedendole di cambiare canale. La ragazza gli ha risposto che la sua era invidia perché non sarebbe mai riuscito a correre una maratona, e lui ha scommesso 20 pence che poteva correrne 50.

Sono discussioni che accadono di frequente nelle coppie, solo che Rob ha deciso di prendere sul serio la sfida: si è stampato il percorso della maratona di Richmond ed il mattino dopo è partito alle 3:30 di notte, completando il percorso prima di andare al lavoro.

La corsa gli ha dato belle sensazioni, ed ha perciò deciso di ripeterla anche i giorni successivi, tanto che ha corso l’equivalente di 10 maratone la settimana stessa. Nel giro di un anno, ha percorso una distanza equivalente a quella di 422 maratone, in 370 sessioni separate. Ha anche conquistato numerosi record, come la corsa più lunga senza sonno (precedentemente detenuto da Dean Kamazes), correndo 600 Km in 88 ore e 17 minuti senza chiudere occhio. Ora Young ha anche scritto un libro (intitolato Marathon Man) per raccontare la sua esperienza.

Il suo segreto sarebbe una capacità straordinaria di “spegnere” le sensazioni di sofferenza e dolore (e infatti gli esperti che hanno voluto visitarlo hanno confermato che la sua soglia di resistenza al dolore è estremamente alta), una capacità però maturata per motivi non certo allegri: il suo padre naturale era una persona particolarmente violenta, che lo picchiava regolarmente (arrivava a chiuderlo in una valigia e a gettarla dalle scale), finché i suoi genitori non si sono separati quando Rob aveva sei anni.

Notizie strane

Potrebbero interessarti anche...

loading...