Museo del fascismo a Predappio, due milioni dal governo Renzi

loading...

ffffffffffffffffSul web e non solo esplode la polemica: davvero diventerà un luogo di cultura e convegni, o piuttosto si stanno usando soldi pubblici per mettere in piedi un futuro ritrovo per nostalgici del Duce?

Due milioni dal governo Renzi per aprire a Predappio il museo sul fascismo. 

Sul web e non solo esplode la polemica: davvero diventerà un luogo di cultura e convegni, o piuttosto si stanno usando soldi pubblici per mettere in piedi un futuro ritrovo per nostalgici del Duce? Il dibattito è servito. Il museo, se dovesse essere approvato il progetto,  sarà finanziato con soldi pubblici e sorgerà a qualche centinaio di metri dalla casa che fu di Benito Mussolini.

L’inviato della Stampa a Predappio, Marco Bresolin, racconta tutti i dettagli di una vicenda che non smetterà di far discutere. A Predappio, a meno di un chilometro da dove dovrebbe sorgere il museo, c’è la cripta di Mussolini che attira ogni anno migliaia di nostalgici in camicia nera.

Poche settimane fa il sottosegretario Luca Lotti è andato di persona a Predappio e ha assicurato che il governo troverà i fondi che ancora mancano (due milioni di euro, pari al 40 per cento dei costi di realizzazione).

Per Giorgio Frassineti, sindaco Pd, è un sogno che si realizza. Da anni si batte con invidiabile caparbietà per riportare la storia in quel palazzo di tre piani (con annessa torre littoria) oggi totalmente abbandonato, infestato da topi e guano. «Vogliamo dare un contributo alla Storia del nostro Paese».

Un progetto dedicato alla storia quindi, non alle ideologie: a Monaco ha da poco aperto il primo museo dedicato al nazismo. L’idea è di replicare una cosa simile.

http://www.today.it/

 

Potrebbero interessarti anche...

loading...