L’Italia regala 100mila euro alla Bosnia per proteggere le imprese

loading...

sprechi“Il nuovo sistema di canalizzazione realizzato dalla Cooperazione Italiana proteggerà oltre 15 aziende, tra cui alcuni investimenti italiani, la zona industriale della città, le centrali elettriche e, indirettamente, i 30.000 cittadini di Derventa dal rischio di alluvioni”.

Così l’Ambasciatore d’Italia in Bosnia-Erzegovina, Ruggero Corrias, in occasione dell’inaugurazione a Derventa, in presenza del sindaco Milorad Simi, del canale sul fiume Ukrina ricostruito dalla Cooperazione italiana per mettere in sicurezza la zona industriale della città da possibili esondazioni. “A Derventa, come in altre municipalità bosniache, la Cooperazione italiana sta lavorando non solo per ricostruire ma per rafforzare le capacità di autorità e cittadini a prevenire e rispondere a possibili emergenze future”, ha aggiunto il diplomatico.

Il canale, lungo 2 km e del valore di oltre 34.000 euro, protegge anche gli impianti dell’energia elettrica della città che si allagarono nel maggio 2014 lasciando al buio tutta l’area.

Inoltre, la municipalità di Derventa ha avviato la ricostruzione dell’edificio che ospiterà il centro municipale di raffreddamento e conservazione per prodotti ortofrutticoli. Il centro verrà attrezzato dalla Cooperazione Italiana con impianti del valore di circa 64.000 euro.

Derventa è, assieme a Oraje, Maglaj, Srebrenica, Sanski Most e Zvornik, tra le sei municipalità in cui la Cooperazione Italiana sta attuando un progetto di ricostruzione post-alluvioni da 1 milione di euro, a favore di agricoltori, allevatori e piccole e medie imprese.

http://www.imolaoggi.it/

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *