Bollette aggressive, Forza Italia: “Il governo intervenga subito”

loading...

1389879606-bollette-elettriche-550x367

Dopo la sanzione Antitrust da oltre 14 milioni per pratiche “aggressive“, a carico dei big dell’energia, il Governo “deve intervenire immediatamente, anche con un decreto” per bloccare i pagamenti dei conguagli.

Torna a chiederlo Forza Italia che in una conferenza stampa a Montecitorio ricorda come l’Esecutivo sia impegnato in questo senso dalla mozione, presentata dal vice presidente della Camera, Simone Baldelli, approvata all’unanimità. Il documento impegna, tra l’altro, Palazzo Chigi a far scattare una moratoria e a intervenire “a livello legislativo” nel caso in cui “le Autorità competenti ravvisino comportamenti illegittimi da parte dei gestori dei servizi”. E la rateizzazione delle maxi- bollette, avverte il capogruppo Renato Brunetta, “non è la soluzione ma è parte dell’imbroglio”.

“Più di 14 milioni di sanzioni da parte dell’Antitrust alle società elettriche e di fornitura dell’energia, che hanno imbrogliato e vessato i cittadini. Noi da anni, con il collega Baldelli e con la collega Polidori, facciamo questa battaglia, contro queste pratiche che sono inaccettabili perchè sono contro i consumatori, contro i cittadini”, spiega Brunetta che attacca: “Il governo non ha fatto nulla, ha preso in giro i cittadini, ha preso in giro i consumatori. Per fortuna l’Antitrust si è svegliata”. Sul tema delle maxibollette Fi si è mossa da tempo. “Arrivano bollette di migliaia di euro, si tratta di conguagli per pagamenti pluriennali determinati da questa pratica di fatturare consumi presunti anche a fronte di letture che i consumatori mandano o di contatori che fanno autoletture. È bene precisare che non stiamo parlando di utenti morosi”, spiega Baldelli ricordando il disegno di legge messo in campo lo scorso aprile da Fi per tutelare i consumatori dalle maxi- bollette e sottoscritto anche da esponenti di Si, Scelta Civica, Lega, Fdi e Cor, con il M5S che si è detto disponibile ad appoggiarlo. E la cosa incredibile è che abbiamo dovuto mettere su una maxibattaglia su un impegno che non è stato preso in televisione, ma in un aula parlamentare”, osserva Polidori.

http://www.ilgiornale.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...