“Il governo Renzi ha regalato il mare sardo alla Francia”

loading...

changeIl deputato di Unidos Mauro Pili ha sollecitato la Regione Sardegna a una presa di posizione, lanciando una mobilitazione social via Facebook e Change.org, perché sostiere che il governo Renzi, con un accordo segreto, avrebbe ceduto i mari a nord dell’isola alla Francia. “La Regione non può continuare a dormire, i francesi stanno bloccando i pescatori sardi e questo non solo è fuorilegge ma deve essere impedito con azioni immediate” – ha attaccato Pili – “Per questo motivo deve essere urgentemente impugnato l’accordo fatto dal governo Renzi con la Francia e nel contempo deve essere impedita la ratifica a livello parlamentare”.

Il deputato ha proseguito: “Per questo motivo lunedì alle 5:30 nel porto di Golfo Aranci incontrerò i pescatori per avviare le azioni di mobilitazione insieme alle organizzazioni dei pescatori”. Secondo Pili, “è impensabile che una Giunta regionale sia inerme dinanzi ad un fatto di una gravità inaudita che sta generando un’indignazione nazionale durissima verso questo misfatto di Stato. Occorre attivare un immediato raccordo istituzionale con le altre regioni colpite da questo accordo capestro, a partire dalla Liguria. Impugnare questo trattato è un atto dovuto ed obbligato”.

Il parlamentare sardo ha infine concluso: “Se la Regione non lo facesse sarebbe complice non solo di un atto gravissimo sul piano istituzionale ma provocherebbe un danno economico al mondo della pesca sarda senza precedenti. Far diventare francesi i mari a nord fregandosene della Sardegna e dei Sardi è semplicemente inaccettabile”.

http://www.direttanews.it/


Seguici su Facebook alla Ns. pagina: QUI SI FA L'ITALIA
dove saranno redatte le novità e gli aggiornamenti di questo Blog



E' gradito un Mi Piace e Condividi....grazie

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *