10 ABITUDINI CHE DANNEGGIANO IL CERVELLO DA SMETTERE IMMEDIATAMENTE

loading...

a4z2034oIl cervello è ovviamente una parte molto importante del nostro corpo che decide la salute fisica e mentale, per questo dobbiamo prendercene assolutamente cura. E’ uno dei più grandi organi ed è il centro di controllo principale per ogni funzione che accade nella nostra vita giorno per giorno.

Il cervello è anche sorprendentemente delicato quindi le nostre azioni quotidiane possono avere degli importanti effetti negativi. Ecco una lista di 10 abitudini molto comuni e diffuse tra la popolazione che danneggiano il cervello.

#1 Saltare la colazione

Lo abbiamo visto in tutto il mondo che la colazione è uno dei pasti più importanti della giornata. Il dibattito può andare avanti come a ciò che dovremmo mangiare per colazione e quando o come dovremmo mangiare, ma sappiamo per certo che coloro che non mangiano la prima colazione hanno i livelli di zucchero nel sangue più bassi, non hanno prestazioni elevate ed affaticano le ghiandole surrenali. Se ripetuta abbastanza spesso per anni questo può causare la degenerazione cerebrale. Il Dr. Fontana afferma che per allontanare l’invecchiamento e stimolare la rigenerazione cellulare bisogna assumere i pasti nelle prime otto ore della giornata, e quindi se c’è un pasto che deve essere leggero è la cena.

#2 Mangiare troppo

Secondo alcune ricerche oltre a farci aumento di peso, sentirci gonfi e danneggiare la nostra autostima, l’eccesso di cibo provoca anche l’indurimento delle arterie cerebrali, che può a sua volta ridurrebbe le capacità mentali.

#3 Fumare

Sappiamo tutti che il fumo è dannoso per la salute. L’effetto nocivo menoconosciuto del fumo è che causa il restringimento multiplo del cervello. E’ anche sospettato di causare l’Alzheimer e altre malattie correlate alla demenza.

#4 Zucchero

Su Dionidream ho parlato molto spesso dei danni dello zucchero e di tutti i cibi ad alto indice glicemico e di come è nascosto in quasi tutto quello che compriamo in questi giorni neisupermercati. Disintossicarsi dallo zucchero porterà i più grandi cambiamenti positivi nella salute che si possano avere, lo zucchero non è un cibo adatto all’uomo come ho spiegato in Ecco come si trasforma il tuo corpo se smetti di assumere Zucchero. E’ stato infatti osservato che lo zucchero provoca nel cervello gli stessi danni della cocaina e distrugge la capacità del corpo di assorbire le proteine e sostanze nutritive provocando malnutrizione e problemi allo sviluppo del cervello.

# 5 Inquinamento

Questo è un po ‘più difficile da risolvere su base individuale a meno che andare in giro con una maschera di protezione per tutto il tempo. Il cervello ha bisogno di una quantità incredibile diossigeno per funzionare correttamente e costantemente inalando l’inquinamento diminuisce l’apporto di ossigeno al corpo, portando ad una diminuzione dell’efficienza cervello e spesso si respirano anche nanoparticelle di metalli pesanti che si accumulano nelle ghiandole endocrine causano seri danni nel lungo termine.

# 6 Non dormire bene ed abbastanza

E’ stato osservato che la privazione del sonno a lungo termine accelera la morte delle cellule cerebrali. Noi vogliamo e dobbiamo mantenere le nostre cellule cerebrali funzionanti per il più a lungo possibile! Il sonno dà al vostro cervello la possibilità di riposare e riparare se stesso. E’ statodimostrato infatti che durante il sonno il cervello si disintossica dalle tossine.

# 7 Coprirsi la testa mentre si dorme

Questo scommetto che non lo sapevi. Dormire con la testa coperta riduce l’apporto di ossigeno durante la notte. Dal momento che si sta dormendo non si riesce a percepire che si è in deficit di ossigeno e si sta inalando troppa anidride carbonica. Quindi lascia qualche spiffero dalla finestra per ossigenare la stanza e togli le coperte dal volto.

# 8 Non riposare quando si sta male

Viviamo in una società in cui non dobbiamo fermarci mai e alcuni di noi sono così spinti e determinati ad avere successo che si rifiutano di riposare quando il corpo lo richiede. La verità è che, quando il nostro corpo mostra segni di malattia, è proprio il segnale del corpo che ci sta dicendo che dobbiamo rallentare e riconsiderare il nostro stile di vita attuale. E anche ci dice che il nostro cervello ha bisogno di una pausa! Continuare a studiare o lavorare o fare quello che facciamo ogni giorno durante la malattia può effettivamentedanneggiare il cervello. E’ statodimostrato infatti che il sistema immunitario arriva fino al cervello, quindi è importante non metterlo sotto sforzo.

# 9 Non usare il cervello

In sostanza, se non usiamo il nostro cervello facendo ricerche, studiando ed essendo creativi il nostro cervello si ridurrà. Il pensiero è uno strumento potente e durante tutti gli anni della tua vita i pensieri e le abitudini creano nuovipercorsi neuronali nel cervello. La neuroplasticità del cervello garantisce che non sarà possibile rimanere gli stessi per sempre: potrai sia creare nuovi percorsi e miglioramenti nella tua mente, o il tuo cervello si ridurrà per ospitare la tua mancanza di sforzo di pensare e scoprire cose nuove.

# 10 Lamentarsi

Ebbene sì, è una pratica comune seguita da quasi il 90% della popolazione e questo spiega tante cose sulla nostra società. Se si osserva in modo distaccato una persona che si lamenta, è chiaro che si sta ripetendo una storia, unoschema mentale e non si è davvero interessati a cercare una soluzione. La lamentela spegne letteralmente il cervello impedendogli di aprirsi a nuove prospettive e soluzioni. Questo fenomeno è stato studiato chiaramente e ne ho parlato in La lamentela danneggia i neuroni.

Il nostro cervello è un dono meraviglioso e dobbiamo tenerlo in salute se vogliamo avere successo nella vita e stare in salute. Sono informazioni importanti che fanno la differenza e potrai osservare tu stesso la differenza. Un ultimo consiglio: non usare il dentifricio con il fluoruro di sodio dato che è dimostrato che abbassa il quoziente intellettivo (puoi scegliere tante alternative senza fluoroqui).

http://www.dionidream.com/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...