Spara contro l’auto che lo sorpassa: follia e paura in autostrada

loading...

imageSe fosse un film sarebbe senza dubbio “Un giorno di ordinaria follia” con Michael Douglas. Qui però non ci sono star di hollywood e siamo nella realtà, decisamente più inquietante della finzione cinematografica. Lo scenario di questa scena da far west è l’autostrada A23 tra i caselli di Udine Sud e Palmanova. Il protagonista si chiama Fabio Zanus Michiei, 47 anni, residente a Budoia, ma domiciliato a Mestre. L’uomo non ha per nulla gradito il sorpasso operatola ai suoi “danni” dalla Mazda di una coppia di Udine – 55 anni lui e 53 lei – che aveva fatto il suo ingresso al casello di Udine Sud dell’autostrada A23.

L’auto appena entrata in autostrada si era trovata davanti l’Alfa Romeo 156 Sw di Michiei e da subito aveva manifestato l’intenzione di superare che gli stava davanti spostandosi nella corsia di sorpasso. L’uomo però era di un’altra idea e ha fatto di tutto per ostacolare il sorpasso. Quando la Mazda ha trovato lo spazio ed è passata lui ha perso la testa, ha estratto una pistola ad aria compressa, ha tirato giù il finestrino e preso la mira e poi ha sparato mandando in frantumi il lunotto posteriore della coppia di Udine. I due, che si erano resi conto di quello che stava accadendo senza poterlo evitare, hanno chiamato spaventatissimi la polizia, ma hano anche avuto la prontezza di inseguire l’Alfa che nel frattempo si era data alla fuga. Prima di fermarsi il 55enne è riuscito a trascrivere il numero di targa e a comunicarlo alla polizia. Così, attorno alle 20.20, la pattuglia della stradale di Palmanova ha raccolto la testimonianza della coppia e pochi minuti dopo una pattuglia di San Donà ha individuato l’Alfa Station Wagon, che è stata fermata a Roncade (Treviso), e identificato il conducente. Fabio Zanus Michiei in un primo momento ha negato ogni responsabilità, ma poi durante la perquisizione gli agenti hanno trovato sotto il sedile posteriore del lato destro la pistola a tamburo con inseriti nel caricatore 6 bossoli, di cui uno esploso. Nell’auto e poi anche a casa sua la polizia ha trovato e sequestrato: un sacchetto di nylon contenente alcune sfere metalliche, una bomboletta spray antiaggressione e 1.500 pallini in acciaio. L’uomo è stato denunciato a piede libero per i reati di getto pericoloso di cose, danneggiamento di cose esposta alla pubblica fede, porto di oggetto atto a offendere, detenzione e porto d’armi da guerra o tipo guerra, lesioni dolose.

www.direttanews.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...