Adolescente incinta, il dna fa emergere una storia tremenda

loading...

149299000

La ragazza è ancora minorenne, ha solo 17 anni, ed ha appena partorito una bambina all’ospedale di Genova. Il test del dna ha confermato quello che già si sapeva: il padre del bambino è il compagno della madre. L’uomo ha violentato la giovane e lei è rimasta incinta dopo uno dei tanti rapporti che lui le imponeva. In base alle indagini è emerso che gli abusi sessuali andavano avanti addirittura da quando la piccola aveva soltanto 12 anni. E’ poi venuto fuori un altro dettaglio atroce. La ragazza aveva riferito alla mamma, anche lei ecuadoriana, che il suo compagno teneva comportamenti non appropriati nei suoi confronti quando erano soli in casa, ma forse la donna ha pensato che si trattasse delle fantasie di una bambina. Ora l’uomo, un 50enne ecuadoriano, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale aggravata dalla minore età della ragazza e dal rapporto personale in quanto figlia della sua compagna.

La ragazza ha raccontato agli inquirenti che tutto è iniziato con dei palpeggiamenti che poi si sono ben presto trasformati in richieste esplicite di rapporti sessuali. Ha inoltre rivelato di essere sempre stata sotto minaccia dell’uomo affinché non raccontasse nulla. La madre si è allarmata soltanto quando la ragazza gli ha rivelato di essere incinta spiegandole che il padre poteva essere solo lui.

www.direttanews.it

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *