Un milione e mezzo di italiani costretti a restituire il bonus di 80euro!

loading...

94401_renzi80euro1170x780-550x367Ebbene si, gli 80€ su cui Renzi si è fatto propaganda per le elezioni europee di 2 anni fa ora molti italiani sono costretti a restituirli.Ecco perchè.VIDEO

Sono molti gli italiani che, magari supportarono il governo Renzi alle elezioni europee proprio perchè soddisfatti per quegli 80€ in busta in più a fine mese, e che ora devono restituire tutti in un’ unica soluzione perchè non sono più in possesso dei requisiti legali per percepire il bonus. Oltre al danno la beffa quindi….

Quali contribuenti sono interessati dalla restituzione del bonus Renzi 80€ ?

Si tratta fondamentalmente di tre tipologie di contribuenti:

  • coloro che hanno percepito un reddito inferiore alla no tax area ovvero agli 8.174 euro;
  • coloro che hanno percepito un reddito superiore al limite previsto dalla Legge (ovvero 26.000 euro);
  • coloro che hanno commesso o addirittura subito (nel senso che è stata l’Agenzia delle Entrate a commettere l’errore) errori nella compilazione della dichiarazione dei redditi modello 730 precompilato.

L’aspetto più antipatico della vicenda è che i contribuenti interessati, pur avendo percepito il bonus Renzi 80€ a rate durante l’anno precedente, dovranno restituire l’importo considerato in un’unica soluzione.

La vera e propria beffa sta nel restituire il bonus nel caso la soglia del reddito annuale si abbassa oltre gli 8.174 €.In praticase diventi più povero devi anche restituire il bonus, e per di più in un unica soluzione.….Un controsenso assurdo!

Un caso appartenente a quello sopra descritto è rappresentato da questa donna, diventata più povera e costretta a restituire il bonus, alla quale la trasmissione “La Gabbia” ha dedicato il servizio che vi mostriamo di seguito. Buona visione

http://misteri.newsbella.it/un-milione-e-mezzo-italiani-costretti-a-restituire-il-bonus-di-80e-tutto-in-una-volta-la-beffavideo/

http://www.italianosveglia.com

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *