Possiedi un conto corrente? Ecco l’allarme della Polizia

loading...

polizia-allarme-620x338-602x220Ancora una volta, la polizia invita a fare attenzione su una truffa che sta circolando negli ultimi tempi. Ad essere esposti al pericolo sono i clienti delle Poste che hanno un conto corrente o una conto BancoPosta.. i malviventi hanno pensato ad un sistema che mette in difficoltà i cittadini spingendoli a credere ad un messaggio fasullo.

Tutto avviene per via email: i clienti ricevano una email, in cui viene notificato il blocco del conto e della carta Postepay a causa del mancato ricevimento dei dati precedentemente richiesti dall’ufficio. In realtà si tratta di un subdolo mezzo per sottrarre al cittadini i dati necessari ad impossessarsi dei soldi che ha sul conto.

Attraverso l’account Facebook, Una vita da Social, la Polizia di Stato rivela che il messaggio non ha nulla i vero e soprattutto non ha nulla a che fare con Le Poste italiane. Le Poste hanno tutti i dati che servono loro, non necessitano di chiarimenti per email. La mail, contiene un codice di sblocco di ben 14 caratteri alfanumerici e un link per inserirlo.

Ovviamente, la Polizia invita tutti semplicemente ad ignorare la mail, contrassegnandola come spam. Cliccando sul lik riportato nel testo della mail, si rischia di inviare i dati bancari propri ai truffatori. Se questo succedesse, basterebbero pochi minuti per ripulirvi il conto.

Ecco il testo integrale del messaggio: “Gentile cliente (nome e cognome) il tuo conto Banco Posta e la tua carta Poste Pay sono stati bloccati per mancato ricevimento dei dati richiesti da noi in precedenza”.

Poi i truffatori, forniscono un fasullo codice di sblocco, e di seguito un link su cui cliccare. Mi raccomando IGNORATE questa mail!

CONDIVIDI QUESTO AVVISO CON TUTTI I TUOI AMICI E FALLO GIRARE

 

http://www.pandapazzo.com

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *