BOOM!! ADDIO EQUITALIA È ARRIVATA LA NOTIZIA CHE TUTTI ASPETTAVAMO! CHIUDERÀ GIORNO…

loading...

e-550x264-550x367«Ricordate quante polemiche quando qualche mese fa abbiamo chiesto più flessibilità all’ Europa? Dovremmo ricercare adesso i titoloni e gli editoriali di chi diceva: “Adesso l’ Italia è spacciata, Renzi è isolato”. Oggi è arrivata l’ ufficializzazione da Bruxelles, con buona pace di chi si augurava un fallimento del nostro Paese». Ha usato Facebook il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per dire la sua sull’accordo raggiunto con la Commissione Ue sui conti pubblici, mettendo nel mirino anche Equitalia e rilanciando gli 80 euro agli studenti. Insomma, un vero spottone via Web, il suo preferito. «C’ è molto da fare ancora», ha avvertito Renzi. Il premier ha messo l’ accento sul fatto che «l’Italia è tornata alla credibilità grazie alle tante riforme di questi anni. Avanti tutta, il meglio deve ancora arrivare».
E il meglio parte dalle tasse. «Dobbiamo aiutare il ceto medio e le famiglie, altrimenti non difendiamo quella parte lì, la più numerosa», sostiene il premier, «stiamo discutendo come, se attraverso le aliquote Irpef o un sistema fiscale diverso». Le sorprese dovrebbero essere contenute «nella legge di stabilità del 2017: è un’assoluta priorità». E poiEquitalia: «Stiamo riorganizzando le agenzie, tutto il sistema del rapporto tra cittadino e pubblica amministratore. Al 2018 Equitalia non ci arriva mica», afferma il capo del governo nel corso del «Matteo risponde» show. E poi il bonus da 500 euro agli studenti: «Arriverà dopo il voto, altrimenti dicono che è una mancia elettorale». Insomma, ce n’ è per tutti. Nessuno escluso.
In fondo l’ inquilino di Palazzo Chigi non è preoccupato per le raccomandazioni messe nere su bianco dalla Ue che, in qualche modo, indicano una serie di misure da mettere sul tavolo nei prossimi mesi in modo da arrivare al surplus di bilancio a partire dal 2019. Tutto previsto, sembra. Dall’ orientamento della Commissione «non c’ è nessuna sorpresa, è quello che avevamo previsto né più né meno. Per il Paese è una buona notizia» ha spiegato il viceministro dell’ Economia, Enrico Morando. Secondo cui «le cose sono andate per il verso giusto. Si è capito che l’ Italia sta facendo un’ operazione importante di rilancio della crescita compatibile con il risanamento di bilancio».

http://www.liberoquotidiano.it

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *