Bollo auto, troppa evasione, e arriva una nuova legge. Ecco come si pagherà, d’ora in poi non c’è scampo

loading...

g-550x264-550x367E’ stata registrata una forte evasione riguardo il bollo auto così come fu per il canone rai. Ed ecco che arriva una nuova proposta di legge. Ecco quale

Molti italiani evadono dove possono, e il governo cerca di rendere le tasse “di facile evasione” difficilmente evitabili introducendole dentro altre imposte che i cittadini non possono fare a meno di non pagare. Strategia impeccabile vero?

Così come è stato per il canone Rai, il quale a seguito di una forte evasione è stato inserito nella bolletta di luce e gas, lo stesso trattamento potrebbe essere riservato al bollo auto, che in seguito ad un proposta di legge, potrebbe essere inserito sulle accise benzina o su altre tasse.

Teniamo a precisare che il bollo auto italiano è una tassa di possesso obbligatoria, e che è la più cara del resto d’Europa, dove vi è invece una tassa di circolazione dai costi molto più contenuti.

Bollo auto e canone Rai potrebbero essere gestiti allo stesso modo quindi, con la differenza che la proposta di legge sopra citata prevede l’abolizione del bollo ma non dei costi…
Ma l’abolizione del bollo è solo un illusione in quanto verrà pagato comunque, e i cittadini si ritroveranno a dover pagare molto di più ogni volta che faranno rifornimento alla loro auto.

Questo perchè verrà adottato una sorta di metodo a consumo. Questa  tassa tanto odiata dagli italiani verrà infatti sì abolita (non arriverà più l’avviso da pagare una volta l’anno), ma verrà riversata  su più voci, ad esempio sulle accise sui carburanti che avranno una maggiorazione di 15 centesimi di €.

In questo modo, gli automobilisti pagherebbero in base al consumo e non più in funzione del possesso di una vettura.

Lo Stato avrebbe un introito diretto e molto maggiore, attraverso le accise, senza dover inseguire gli evasori fiscali che non pagano il bollo, inoltre ogni automobilista in un anno potrebbe pagare molte più accise sui caburanti rispetto alla cifra fissa annuale pagata finora. Ovviamente si verificherà invece un risparmio per coloro che viaggiano molto poco.

http://jedasupport.altervista.org/

Potrebbero interessarti anche...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *