La Sorella di Gigi Buffon – Dopo la morte di due 2 figli fa questa dichiarazione su Ilaria d’Amico:

loading...
05-1

Forse non tutti sanno che la famiglia Buffon non annovera solo il mitico portierone della Nazionale tra gli sportivi che hanno onorato la maglia italiana. La mamma è stata campionessa italiana di getto del peso e lancio del disco Maria Stella Masocco e il papà di Gigi, Ascanio Buffon, era specializzato in getto del peso. Ma la famiglia Buffon ha due sorella Veronica e Guendalina, entrambe con un passato nel volley. È proprio Guendalina Buffon, per tutti semplicemente Guenda, Guendy o Wendy, a raccontare “segreti” e irresistibili aneddoti sul suo celebre fratello, in un’intervista rilasciata a Elvira Serra del Corriere della Sera.Guendalina e Gigi: “Con lui giocavo a fare la mamma”Classe 1973, Guenda ha quattro anni in più di Gigi, tanto che con lui ha sempre avuto un rapporto quasi materno.Gigio è un po’ come un figlio, per me, con lui giocavo a fare la mamma, gli davo il biberon, lo tenevo per mano al mare con la nonna, mi piaceva prendermi cura di lui. Quando è nata Veronica (del ’75, ndr) ero troppo piccola, con lui no. Gli spingevo il passeggino. Una volta diedi un morso cattivo a mia cugina Giulietta che aveva cercato di prendermi il posto: poveretta, ha ancora il segno! Lo so che per gli altri è un mito, ma per me resta il ragazzino che alle partite con Il Canaletto di La Spezia, quando ancora non giocava tra i pali, correva con due guancione rosse, i capelli a porcospino, le gambe magre magre e poi una pancia così, perché gli piaceva mangiare, anche adesso, vabbé, ma allora non smaltiva.

Nel suo passato sportivo, Guendalina ha giocato a Perugia, Agrigento, Matera. Oggi è felicemente sposata con Mario Caruso, ex cestista. Insieme, gestiscono il bagno La Romanina a Marina di Massa.

Ho pure vinto la Coppa Campioni (nel Matera, ndr) e il premio Miglior battuta. Certo, non ero fenomenale come mio fratello, mi fregava il peso. Un anno non fui chiamata in Nazionale per otto chili di troppo e me ne andai a Cannigione con mamma, zia e Gigi, che provò a barattarmi per un cammello con un ambulante senegalese… Ho smesso di giocare a maggio del 2001, ad agosto ero già sposata. Mario Caruso, mio marito, mi aveva dato l’ultimatum via sms. Lui giocava a basket, quando lo conobbi mi sembrò un vichingo, biondo, alto, occhi chiari. “Che bello, ho pensato, porto a casa un nordico così il babbo è contento”. Invece era di Potenza…

Il dramma di Guendalina Buffon: due figli persi appena nati. Uno mentre Gigi alzava la Coppa del Mondo

La Buffon lavora proprio per il fratello: “Qui alla Romanina sono una sua dipendente, con mio marito, che vuol dire poter lavorare solo da aprile a settembre, e poi fare la mamma e la moglie a tempo pieno: un bel privilegio”. Da Caruso ha infatti avuto tre figli: Ascanio, 12 anni, Stella , 8, e Anita, 6. Nel passato della coppia, però, c’è anche un terribile dramma: Guendalina e Mario hanno perso due figli.

I gemelli, oggi avrebbero avuto 10 anni, Gerardo e Mattia Adriano. Il primo è morto al settimo mese, l’altro è nato mentre Gigi sollevava la Coppa del Mondo, ha resistito una settimana.

Il rapporto con Ilaria D’Amico: “Sento più lei di Gigi”

Splendido è il rapporto con Ilaria D’Amico, la compagna di Buffon che l’ha reso da poco papà del terzo figlio Leopoldo Mattia. Una storia d’amore tanto chiacchierata, per la separazione turbolenta da Alena Seredova. Oggi, nella bellissima famiglia allargata del calciatore regna la massima serenità e Guendalina è divenuta amica della conduttrice di Sky Sport dal primo giorno.

Anzi, sento di più Ilaria. Me l’ha voluta far conoscere prima degli altri, mi onora il suo rispetto. Mi telefonò per dire che stavano arrivando a cena. Oddio, questa è una vip, come devo apparecchiare la tavola? Lui suggerì di fare una grigliata di carne e verdure, che a lei piace. Ero agitatissima e invece è stata una bellissima sorpresa. Ilaria è una donna di buon senso, leggera, di grande intelligenza. E poi la prendo in giro e non si arrabbia, come quando viene in spiaggia con l’infradito: “Ili, dove hai messo il tacco 12?”

Fonte Clicca (QUI)

Potrebbero interessarti anche...

loading...